Spargi l'amore
Vania Protti Biografia
Vania Protti Biografia

Vania Protti Biografia – Academy Pictures è stata fondata da Vania e Manfredi Traxler, due delle figure più importanti italiane nel settore della distribuzione di film d’essai tra il 1976 e il 2013.Vania Protti, la cui famiglia ha una lunga storia nell’industria cinematografica insieme a Manfredi Traxler, ha fondato la società nel 1976, ed è subito diventata famosa come principale distributore di cinema d’avanguardia.I Traxler hanno reso popolare il lavoro di registi come Emir Kusturica, Peter Greenaway, Wim Wenders, Eric Rohmer, Pedro Almodóvar, Kieslowski, Jim Jarmush, Jim Sheridan e Neil Jordan.

Venezia, Berlino e Cannes erano solo alcuni dei festival cinematografici di fama mondiale inclusi.Distribuzioni di qualità come Bim, Mikado, Lucky Red e K Films furono in grado di entrare nel mercato italiano dopo che Maria Braun sposò Rainer Werner Fassbinder nel 1976, offrendo al pubblico italiano l’accesso a piatti molto più interessanti e intellettualmente stimolanti di quanto normalmente offerto dai film.

studi dominanti in quel momento. Nel decidere se guardare o meno un film, i Traxler si sono sempre fatti guidare dall’autenticità e dall’utilità del prodotto, piuttosto che da considerazioni puramente pratiche. Hanno tentato di costruire la fedeltà al marchio tra gli spettatori e la fiducia con i distributori e gli esercenti in modo che il film venisse proiettato nonostante la sua scarsa qualità.

Vania Protti Traxler ha ricevuto il Premio Vittorio de Sica nel 2006 per i suoi decenni di servizio all’industria cinematografica italiana. Il libro di Vania Protti Traxler del 2022 Sognavamo al cinema è il risultato di approfondite discussioni con Francesca Boschiero e Giovanni B. Gifuni.

Vania Traxler nutre una forte avversione per gli eufemismi associati a parole come “anziano e giovane. Si descrive come una “vecchia signora” e dice casualmente che compirà 80 anni il 6 novembre. Potrebbe affermare di avere 80 anni, ma non li dimostra, ed è ovvio che ha tratto il massimo da ognuno di quegli anni.

Ha trovato grande gioia nei suoi due matrimoni, nei suoi figli e nipoti, nel suo favoloso guardaroba e nella sua carriera di successo come distributrice cinematografica in Italia. Lei e il suo secondo marito, Manfredi Traxler, hanno fondato l’etichetta cinematografica Academy, mentre lei, il figlio e la nuora hanno gestito l’azienda Archibald fino alla sua chiusura alcuni anni fa. Il distributore vanta una lunga storia di film pluripremiati, a cominciare da Le nozze di Maria Braun di Rainer Werner Fassbinder per finire con Faust di Alexandre Sokurov .

Mentre mangiamo in un ristorante vicino al suo ufficio di Roma, scherza: “Mi assicuro che non sia un’intervista di testimonianza, come il canto del cigno”. Mentre ti aspetto, finisco la biografia. La famiglia di Vania Protti è impegnata nella distribuzione e gestione dei cinema bolognesi dal 1904. Vania ha avuto un’infanzia deliziosa ma drammatica , e la bambina brillante e caparbia prometteva che non sarebbe mai diventata “qualcuna che giocava a carte con i suoi amici” da adulta.

Il regista e amico di famiglia Valerio Zurlini ha visto il suo potenziale e l’ha spinta a entrare nel mondo della recitazione. Ha aggiunto che a differenza di tutte le ragazze dell’epoca, io non avevo il mito del cinema, perché era un mondo che conoscevo bene, che davo per scontato”. Su di lui è stato girato nel 1960 un film intitolato Sanremo, la Grande Sfida.

Stavo negando l’ovvio; Sono senza speranza davanti a un pubblico. Sia mio padre che Ferruccio sono stati coinvolti nella realizzazione del film, quindi mi sono sentito obbligato a partecipare. Teddy Reno, alias Ferruccio Ricordi, era il marito di Rita Pavone e un famoso interprete, attore, produttore musicale e cantautore.

Era sposato con Vania ed è il padre biologico del figliastro di Rita, Franco. La loro amicizia non è diminuita in alcun modo. Il giorno dell’intervista, mi è capitato di fermarmi al posto di lavoro di Vania, dove lei e Ferruccio amano incontrarsi ogni volta che è a Roma.

Vania Protti Biografia

Forse è uno scandalo per te, ma non lo è per me. Io e Ferruccio vivevamo separati da tre anni perché in Italia non esiste il divorzio. Le donne divorziate erano stigmatizzate in quel periodo. Pensate che in quello stesso momento avevo appena avviato un’attività con la mia amica Sandra Moizzi, figliastra di Indro Montanelli. Avrebbero voluto farci una intervista sulla nostra linea di abbigliamento in un programma Rai, ma poi la puntata è stata eliminata. Censurato! Mentre ero residente.”

Ho conosciuto Manfredi per la prima volta all’inizio del nuovo anno. Quando mi sono sentita male ho dovuto annullare le vacanze e restare a Roma. Alcuni amici, tra cui un uomo che non avevo mai conosciuto prima , sono venuti a trovarmi per non farmi passare la notte da sola.La sera veniva alla mia porta e si sedeva sulla mia lussuosa biancheria da letto in organza e pizzo mentre aspettava il mio ritorno. Gli ho dato la scelta di spogliarsi o andarsene.

Da allora non ci siamo più separati; un anno dopo esserci riuniti, ci siamo sposati con rito religioso, e poi, dopo l’approvazione della legge sul divorzio, abbiamo avuto il riconoscimento del nostro matrimonioAcademy Pictures è stata fondata da Vania e Manfredi Traxler, due delle figure più importanti italiane nel settore della distribuzione di film d’essai tra il 1976 e il 2013.

Vania Protti, la cui famiglia ha una lunga storia nell’industria cinematografica insieme a Manfredi Traxler, ha fondato la società nel 1976, ed è subito diventata famosa come principale distributore di cinema d’avanguardia.I Traxler hanno reso popolare il lavoro di registi come Emir Kusturica, Peter Greenaway, Wim Wenders, Eric Rohmer, Pedro Almodóvar, Kieslowski, Jim Jarmush, Jim Sheridan e Neil Jordan.

Venezia, Berlino e Cannes erano solo alcuni dei festival cinematografici di fama mondiale inclusi.Distribuzioni di qualità come Bim, Mikado, Lucky Red e K Films furono in grado di entrare nel mercato italiano dopo che Maria Braun sposò Rainer Werner Fassbinder nel 1976, offrendo al pubblico italiano l’accesso a piatti molto più interessanti e intellettualmente stimolanti di quanto normalmente offerto dai film. studi dominanti in quel momento.

Nel decidere se guardare o meno un film, i Traxler si sono sempre fatti guidare dall’autenticità e dall’utilità del prodotto, piuttosto che da considerazioni puramente pratiche. Hanno tentato di costruire la fedeltà al marchio tra gli spettatori e la fiducia con i distributori e gli esercenti in modo che il film venisse proiettato nonostante la sua scarsa qualità.

Vania Protti Traxler ha ricevuto il Premio Vittorio de Sica nel 2006 per i suoi decenni di servizio all’industria cinematografica italiana. Il libro di Vania Protti Traxler del 2022 Sognavamo al cinema è il risultato di approfondite discussioni con Francesca Boschiero e Giovanni B. Gifuni.

Vania Traxler nutre una forte avversione per gli eufemismi associati a parole come “anziano” e “giovane”. Si descrive come una “vecchia signora” e dice casualmente che compirà 80 anni il 6 novembre. Potrebbe affermare di avere 80 anni, ma non li dimostra, ed è ovvio che ha tratto il massimo da ognuno di quegli anni.

Ha trovato grande gioia nei suoi due matrimoni, nei suoi figli e nipoti, nel suo favoloso guardaroba e nella sua carriera di successo come distributrice cinematografica in Italia. Lei e il suo secondo marito, Manfredi Traxler, hanno fondato l’etichetta cinematografica Academy, mentre lei, il figlio e la nuora hanno gestito l’azienda Archibald fino alla sua chiusura alcuni anni fa. Il distributore vanta una lunga storia di film pluripremiati, a cominciare da Le nozze di Maria Braun di Rainer Werner Fassbinder per finire con Faust di Alexandre Sokurov .

Mentre mangiamo in un ristorante vicino al suo ufficio di Roma, scherza: “Mi assicuro che non sia un’intervista di testimonianza, come il canto del cigno”. Mentre ti aspetto, finisco la biografia. La famiglia di Vania Protti è impegnata nella distribuzione e gestione dei cinema bolognesi dal 1904.

Vania ha avuto un’infanzia deliziosa ma drammatica , e la bambina brillante e caparbia prometteva che non sarebbe mai diventata “qualcuna che giocava a carte con i suoi amici” da adulta.Il regista e amico di famiglia Valerio Zurlini ha visto il suo potenziale e l’ha spinta a entrare nel mondo della recitazione.

Ha anche detto che io e lei eravamo diverse dalle altre ragazze dell’epoca in quanto non credevo nel mito del cinema perché era una parte del mio mondo che conoscevo e quindi trattavo con disprezzo. Su di lui è stato girato nel 1960 un film intitolato Sanremo, la Grande Sfida.Stavo negando l’ovvio; Sono senza speranza davanti a un pubblico.

Sia mio padre che Ferruccio sono stati coinvolti nella realizzazione del film, quindi mi sono sentito obbligato a partecipare. Teddy Reno, alias Ferruccio Ricordi, era il marito di Rita Pavone e un famoso interprete, attore, produttore musicale e cantautore. Era sposato con Vania ed è il padre biologico del figliastro di Rita, Franco. La loro amicizia non è diminuita in alcun modo.

Il giorno dell’intervista, mi è capitato di fermarmi al posto di lavoro di Vania, dove lei e Ferruccio amano incontrarsi ogni volta che è a Roma.Forse è uno scandalo per te, ma non lo è per me. Io e Ferruccio vivevamo separati da tre anni perché in Italia non esiste il divorzio. Le donne divorziate erano stigmatizzate in quel periodo.

Vania Protti Biografia
Vania Protti Biografia

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!