Spargi l'amore
Runner Morto
Runner Morto

Runner Morto – Originario di Coos Bay, Oregon, il maratoneta olimpico Steve Roland Prefontaine morì a Eugene il 30 maggio 1975. Era nato il 25 gennaio 1951.Le sue esperienze alle Olimpiadi estive del 1972 a Monaco, dove si classificò quarto nella corsa dei 5000 metri, costituirono la base per due film: Prefontaine e Without Limits . L’annuale Prefontaine Classic di Eugene, un’importante competizione della Diamond League, prende il nome in suo onore.

Biografia

Allenatore di Steve Prefontaine , il co-fondatore di Nike Bill Bowerman ha avuto un ruolo determinante nel rendere l’azienda un nome familiare. Questo giovane e promettente atleta ha concluso con un solido quarto posto nella gara dei 5.000 metri ai Giochi Olimpici del 1972. a Monaco, indicando che sarebbe diventato uno dei migliori maratoneti americani degli anni ’70. Dopo aver realizzato che non aveva alcuna possibilità di vincere una medaglia, Prefontaine ha scommesso partendo in testa al gruppo e venendo poi superato nelle fasi finali della gara.

Tutto il pubblico osservava con il fiato sospeso mentre Prefontaine cavalcava con un approccio subdolo, nonostante la tendenza prevalente nell’atletica leggera verso le competizioni “tattiche. Grazie a questa competizione la parola “Pre” è entrata nel lessico degli atleti di tutto il mondo. La sua tragica morte in un incidente stradale all’età di 24 anni nel 1975 fu una perdita per il mondo.

Il successo delle Paralimpiadi inizia nel 2004

La sua prima competizione significativa sono state le Paralimpiadi del 2004 ad Atene. Ha gareggiato nei 100 e nei 200 metri sprint all’età di diciassette anni, vincendo la medaglia di bronzo sia nel primo che nel secondo. Ha battuto molti altri famosi corridori amputati, tra cui gli americani Marlon Shirley e Brian Frasure.

Pistorius annunciò nel 2005 di voler competere alle Olimpiadi del 2008 a Pechino tra atleti normodotati. Al Golden Gala di Roma del giugno 2007 ha potuto parzialmente realizzare il suo sogno di gareggiare nei 400 metri con atleti normodotati. Al Golden Gala del 13 luglio gareggia nei 400 metri e si classifica secondo allo Stadio Olimpico di Roma.

Inclusione degli atleti disabili ai Giochi Olimpici del 2008

Il tentativo di Oscar Pistorius di competere con atleti normodotati è stato smentito dalla Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica Leggera il 13 gennaio 2008, in quanto “un atleta che utilizza queste protesi ha un vantaggio meccanico dimostrabile rispetto a chi non usa le protesi.

Runner Morto

Il 16 maggio, la capacità di Pistorius di competere alle Olimpiadi del 2008 è stata ripristinata da un tribunale sportivo. Nella motivazione della riabilitazione si afferma che “al momento non esiste alcun elemento scientifico sufficiente per dimostrare che Pistorius tragga beneficio dall’uso delle protesi”.

Non può nemmeno entrare nella squadra olimpica perché non può correre più veloce del tempo minimo di qualificazione. Ha vinto l’oro nei 100 metri ai Giochi Paralimpici di Pechino il 9 settembre con un tempo di 11 minuti e 18 secondi. Due giorni dopo, il 16 settembre, corse i 400 metri in 47 minuti e 49 secondi, vincendo l’oro e stabilendo un nuovo record paralimpico. Il 13 settembre ha corso i 200 metri in 21 minuti e 67 secondi, vincendo l’oro.

Taegu, Corea del Sud, ha portato a casa l’argento ai campionati del mondo 2011 con la staffetta.Dal 2011 si allena a Gemona del Friuli, in Italia, tra gli altri migliori sportivi sudafricani.Il 19 luglio si è qualificato per i Campionati del mondo di Taegu 2011 e per le Olimpiadi di Londra 2012 correndo i 400 metri in 45,07 secondi in una competizione a Lignano Sabbiadoro.

Il 1° settembre stabilì il nuovo record nazionale sudafricano nella staffetta 4×400 metri con il tempo di 2 minuti, 19 secondi e 21 centesimi di secondo, nonostante fosse stato eliminato nelle semifinali della gara dei 400 metri. ai mondiali con il tempo di 46 secondi, 19 centesimi di secondo. Successivamente non ha giocato la finale e il Sud Africa è comunque riuscito a piazzarsi secondo e vincere una medaglia d’argento. Il quartetto sudafricano, di cui faceva parte Pistorius, non è riuscito a battere il tempo di riferimento stabilito in precedenza.

Nel 2012 la partecipazione alle Olimpiadi è una realtà.

Si è qualificato per correre i 400 metri sprint ed è stato scelto per partecipare sia alla staffetta individuale che a quella della staffetta 4×400 metri alle Olimpiadi estive del 2012 a Londra. Pistorius è il primo atleta amputato a gareggiare in un evento olimpico e la sua partecipazione alle Olimpiadi passerà alla storia.

Nella manche dei 400 metri disputata il 4 agosto, ha concluso in 45 secondi e 44 centesimi di secondo, il migliore della nuova stagione. Il giorno successivo ha corso in semifinale, ma è stato eliminato dopo essersi piazzato ottavo nella sua serie con tempi di 46 secondi e 44 secondi. Dopo che Kirani James ha vinto il campionato del mondo, ha chiesto se potevano cambiare cognome e il suo desiderio è stato esaudito.

Abitudini e rituali

Luiha fatto capire di tifare per la Lazio nel campionato di Serie A di calcio, oltre che fare jogging. Dopo aver trascorso diverse estati a Grosseto, in Italia, allenandosi allo Stadio Carlo Zecchini con Andrea Giannini, non è mai stato reticente nell’esprimere il suo profondo e costante amore per l’Italia e la Maremma. Trascorre molto tempo allo Stadio Dante Merlo di Vigevano. -autore della sua biografia nel 2008.

Il protagonista del video musicale dei Negramaro per il loro singolo del 2008 “Via le mani dall’occhi” è stato l’artista stesso. Il 22 febbraio 2009 rimase gravemente ferito in un incidente in barca. Nel 2010, è stato insignito del Gamajun International Award dall’International Communication Laboratory. La polizia di Pretoria lo ha interrogato il 14 febbraio 2013 per la morte della sua fidanzata e modella ventinovenne Reeva Steenkamp.

Secondo la sua stessa confessione, lui e il giovane si nascondevano in una stanza quando l’intruso ha fatto irruzione e ha sparato quattro colpi attraverso la porta chiusa del bagno. Dopo essere stato tenuto in custodia per otto giorni e aver affrontato numerose udienze in tribunale, gli è stata concessa la libertàsucauzioneeliberatoil22febbraio.

Runner Morto
Runner Morto

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!