Spargi l'amore
Neri Per Caso Morto
Neri Per Caso Morto

Neri Per Caso Morto – Neri per Caso è un gruppo italiano a cappella formatosi nel 1991. Prende il nome dalle prime lettere dei cognomi dei membri e dal suffisso “figlio” in onore dei Jackson 5, la band era originariamente conosciuta come Crecasone . Il frequentatore di Roma Claudio Mattone una sera vide la band suonare e chiese: “Ti vesti sempre tutto di nero?Neri per Caso è una frase nata in questo periodo.Sono “Neri per Caso” nella terminologia di Mattone perché rispondono sempre con “no, è stata una coincidenza”. Jimmy Caravano, il padre del cantante, ha realizzato registrazioni per la Fonit Cetra negli anni ’50 e ’60 insieme ai figli Mim e Gonzalo. Anche i cugini di Mim e Gonzalo, Ciro e Diego, sono fratelli.

Storia

Esordiscono nelle discoteche di Salerno, ma è l’iscrizione al concorso Sanremo Giovani 1994 con il brano “Donne di Zucchero Fornaciari” che li proietta nella sezione “Nuove Proposte” del Festival di Sanremo 1995, dove vincono con il brano “Donne di Zucchero Fornaciari”. canzone “Le Ragazze”, scritta ed eseguita a cappella da Mattone. Le Ragazze, il loro primo album, conteneva cover di famose canzoni italiane insieme a due brani inediti ed è stato certificato sei volte disco di platino.

Nel 1996 pubblicarono Strumenti, un album in cui le voci si combinano con un’ampia gamma di strumenti acustici, elettronici e a percussione per trasmettere sentimenti diversi in ogni canzone. La band si è classificata sesta al Festival di Sanremo, quando hanno eseguito nuovamente Mai Più Sola di Claudio Mattone. Prima del Natale del 1996, pubblicarono il loro terzo album in studio, appropriatamente intitolato…And So This Is Christmas.

Sono stati eseguiti canti natalizi popolari, così come la melodia del film Disney Il Gobbo di Notre Dame.Il loro quarto album in studio, Neri per caso, è stato pubblicato alla fine di novembre 1997. Sara è una cover italiana di Heaven Must Be Missing an Angel di Tavares, ed è stata inclusa nell’album Angelo blu, pubblicato dalla EMI Italiana nel maggio del 2000.

Tutti i loro successi sono stati raccolti nella loro compilation del 2002 The Collection, insieme a Psychological Love e Tu sei per me come tracce aggiuntive. L’anno successivo, come “coro delle statue” in The Haunted Mansion di Eddie Murphy, divennero subito delle star. Per celebrare l’uscita del Disney Book of Secrets rivisto e aggiornato nel novembre 2007, il cast e la troupe hanno eseguito una versione a cappella di “Siamo Una Banda”.

Una canzone cantata da quattro amici circondati, solo per te. Angoli diversi, il loro ultimo album, è stato prodotto da Tullio Mattone e pubblicato il 15 febbraio 2008. Per l’album, dodici diversi cantanti italiani hanno contribuito con le loro voci. con loro ciascuno un brano del catalogo della band in un arrangiamento a cappella”. What a Fool Believes, il primo singolo dell’album, è stato scritto da Mario Biondi ed è ora disponibile per il preordine.

Hanno cantato Baciami ora con Mietta a cappella al Festival di Sanremo 2008 nella serata dedicata ai duetti.Premiato come miglior album europeo a cappella” dall’organizzazione americana “CARAS nel marzo 2009, Angoli diversi è un fantastico esempio di musica a cappella italiana. Nello stesso anno realizzarono la cover di “Se ordini su” di Claudio Baglioni per l’album QPGA.

Donne, un album di duetti di cantanti femminili, è stato pubblicato il 26 ottobre 2010 e comprende Loredana Bertè, Ornella Vanoni, Mietta, un duetto postumo con Mia Martini e interpreti più contemporanei tra cui Dolcenera, Giusy Ferreri, Noemi, Alessandra Amorous e Karima. . Il 9 maggio 2014, durante l’evento LA7 Crozza nel Paese delle Meraviglie, la band si atteggiò a Genny ‘a carogna e al resto degli ultras del Napoli.

Diego Caravano ha lasciato il gruppo nel settembre 2014 per intraprendere la carriera nel campo dell’istruzione. Attualmente insegna al Saint Louis College of Music dove insegna canto, corale, pianoforte e ensemble. Neri per Caso 2.0, album pubblicato in commemorazione dei suoi 20 anni nel settore, è stato preceduto dall’uscita del singolo Make Love nell’ottobre 2015.

Nell’ambito di una serata di duetti al Festival di Sanremo 2018, il duo ha cantato la canzone del gruppo canzone d’addio, Arrivedorci. Un album di copertina dedicato ai Fab Four, “We Love The Beatles” è stato pubblicato nel 2019. Dopo uno sforzo di crowdfunding di successo, ai sostenitori sono state fornite le uniche copie fisiche. Nella serata di chiusura del Festival di Sanremo 2021, torneranno a suonare al fianco di Ghemon in un medley commemorativo delle donne soprannominato L’Essere Infinito .

Carriera

Il gruppo Crecason è stato fondato nel 1991 a Salerno dai fratelli Caravano Diego e Ciro, i loro cugini Mim e Gonzalo Caravano, Mario Crescenzo e Massimo De Divitiis. La band originariamente si chiamava “vestita di nero prima hanno incontrato il cantautore e produttore Claudio Mattone a Roma. Gli hanno detto che avevano scelto quella tonalità “per caso” quando ha chiesto il motivo. Il loro 1Il singolo “Le ragazze” dei 995 vinse il concorso esordienti del Festival di Sanremo.

Neri Per Caso Morto

In una sola settimana, il loro album di debutto vendette oltre 700.000 copie, guadagnandosi la certificazione di platino.Tornarono in competizione a Sanremo nel 1996 con il canzone “Mai più sola”, che è arrivata tra i primi cinque. Strumenti è seguita e finora ha venduto oltre 250.000 copie. Moris Pradella ha sostituito Diego Caravano dopo aver lasciato la band nel 2014, seguito da Daniele Bladella l’anno successivo.

Biografia

Nel 1991, la formazione originale salernitana era composta da due gruppi di fratelli , tutti cugini, e due amici d’infanzia . Durante il Festival di Sanremo 1995, la loro interpretazione di “Le ragazze 2, 3” portò a casa il premio Nuove proposte per la migliore canzone nuova. Il loro primo disco divenne disco di platino dopo soli quattro giorni nei negozi poiché ne vendette oltre 700.000.

Hanno ripetuto la performance di Ti senti sola al Festival di Sanremo del 1996, ma questa volta nella competizione principale, dove si sono piazzati quinti. L’album successivo, Strumenti, vendette oltre 250.000 copie. Nel 2014 Diego Caravano esce dal gruppo e viene sostituito da Moris Pradella 5 .

Ultimo di cinque figli, è nato nel comune italiano di Lagonegro, in provincia di Potenza, dal muratore Antonio e dalla casalinga Filomena. Quando era giovane, la sua famiglia si trasferì per un po’ a Milano, ma alla fine tornò dove era cresciuto. Lui e suo fratello maggiore Michele fondarono una cover band quando aveva solo sei anni, mettendo in mostra le sue prime abilità musicali. All’inizio del suo viaggio musicale, ha mostrato un maggiore interesse per i generi meno commercialmente validi come il soul e l’hard rock.

Alcuni dei suoi artisti preferiti di tutti i tempi sono Aretha Franklin, Otis Redding, Led Zeppelin e Deep Purple; gli piace anche la musica di Sting, Prince, AC/DC e, soprattutto, Peter Gabriel, che avrà un impatto significativo sul suo stile. Quando era più giovane, Mango apprezzava poco la musica italiana e riuscì a imparare solo “al massimo qualche canzone di Battisti.Si iscrisse al corso di sociologia dell’Università di Salerno dopo aver conseguito la licenza di geometra, ma abbandonò prima di laurearsi.

Nel 1975, Mango e suo fratello Armando andarono a Roma per cercare di sfondare nel settore della musica. Mentre è in coda per ritirare la SIAE, Renato Zero si presenta a Franco Migliacci, il produttore della RCA Italiana. Il debutto di Mango alla RCA, La mia donna è un gran calda, fu pubblicato nell’ottobre 1976 dopo essere stato trovato dal socio in affari di Riccardo Cocciante, Silvano D’Auria. Le sonorità dell’album, così dissimili dallo stile che lo rese famoso negli anni a venire, ma comunque legate ai brani pop del momento, hanno suscitato l’interesse di diversi interpreti della musica pop italiana.

Le canzoni “Per te che mi apri l’Universo” e Tu pioggia io mattina” sono state ribattezzate “Per amarti d’amore” e “Per te che mi apri l’Universo” da Patty Pravo, rispettivamente, per il suo album Tanto. Che voglio che sia… se ho aspettato tanto presenta una cover di “Se mi sfiori” di Mia Martini, anche lei affascinata dalla musica di Mango.

Nel 1977 Mango cantò la canzone Indiscutibilmente mia, poi ribattezzata Su questo terra solo mia e inclusa nel suo album d’esordio, nel programma Passo 16 diretto da Ruggero Miti e condotto da Renato Zero. Quell’anno registrò anche due singoli per la Numero Uno, Fili d’aria e Quasi amore, ma non furono mai pubblicati come album. Altri due brani, “Una dance” e “Don’t wait for me”, furono registrati l’anno successivo e pubblicati su 45 giri. Uno dei momenti salienti del suo album Arlecchino del 1979 è l’interpretazione di Mietta di Sentirti di Patty Pravo.

Nel 1982 pubblica un album per la Fonit Cetra intitolato It’s Risky to Lean Out. Contiene la canzone “Nero e blu”, che è stata eseguita all’inizio di molti concerti di Mango per anni prima di essere registrata da Scialpi . , e ha un tono rock più pesante rispetto ai suoi lavori precedenti . I primi album ebbero qualche ascolto, ma non riuscirono a raggiungere il pubblico. Mango aveva regalato alla Fonit un primo prototipo nel 1983, ma da allora se n’era dimenticato. Il musicista decide di abbandonare la musica e di tornare a studiare a causa della scarsa accoglienza riservata ai suoi primi tre album.

Neri Per Caso Morto
Neri Per Caso Morto

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!