Spargi l'amore
Mattia Capriotti Morto
Mattia Capriotti Morto

Mattia Capriotti Morto – 30 giugno 2023, Ascoli – Nel Piceno, dove il giovane consegnava prodotti surgelati nelle case con un furgone frigorifero, la notizia della morte di Mattia Capriotti, 28enne di San Benedetto che viveva con la famiglia a Porto d’Ascoli, ha suscitato profondo cordoglio in tutta la Riviera delle Palme.

Mentre lamentava il danneggiamento dello specchietto, Mattia Capriotti è rimasto ucciso ad Ascoli quando è stato investito da un’auto.

Tragedia di Monteprandone: il giovane, che aveva appena 28 anni, aveva appena terminato un parto. Coinvolto anche un altro conducente. A Monteprandone si era fermato per consegnare qualcosa a casa di un vicino quando un’auto lo ha investito. L’autista aveva fissato la luce dei minuti che passavano e non lo aveva notato.

Mattia era nel bel mezzo di una discussione con un altro automobilista quando entrambi sono rimasti investiti in un piccolo incidente che gli aveva rotto uno specchietto retrovisore. Le ambulanze hanno stabilizzato i due pazienti prima di portare Mattia a bordo dell’aereo che lo avrebbe trasportato al reparto di terapia intensiva di Torrette.

Le operazioni di salvataggio furono enormi. L’eliambulanza è atterrata non lontano dal luogo dell’incidente, e due equipaggi di Potes di San Benedetto sono stati soccorsi dalla centrale operativa del 118 di Ascoli. Tragicamente, è morto martedì pomeriggio scorso dopo aver riportato ferite terribili in un ridicolo incidente stradale.

Purtroppo Mattia è mancato mercoledì pomeriggio, nonostante i migliori sforzi del personale del Trauma Center. L’altro conducente coinvolto nello scontro è stato trasportato all’ospedale Torrette; le sue condizioni sono stabili, ma la sua vita non è in pericolo immediato, secondo la prognosi. Ma le sue condizioni non sono ancora del tutto confortanti.

Il nome del giovane, Mattia, era conosciuto in tutta la città. Nel corso degli anni molte famiglie hanno iniziato a fare affidamento su di lui come punto di riferimento per gli articoli Bofrost congelati. Lungo la salita finalmente arrivò Mattia. Come guardia giurata nelle famose discoteche della Riviera delle Palme, Mattia divenne noto nella cultura giovanile.

Aveva un profondo amore per la musica e aveva conosciuto il rapper J And, con il quale aveva pianificato di collaborare ad una canzone. Un normale incidente automobilistico ha posto fine bruscamente alla sua vita, alle sue aspirazioni e ai suoi hobby. Erano entrambi gravemente feriti, Mattia ferito molto peggio. Era Colle Appeso di dove si trovava il ventottenne.

La vittima dell’incidente Mattia Capriotti non se la passa bene; è morto all’età di 28 anni dopo due giorni di dolori atroci.

Per Mattia Capriotti tutto il quartiere Piceno è in lutto. Avrebbe compiuto 28 anni a novembre. Un’anima gentile che non smette mai di sorridere. Lunedì sera consegnava alimenti surgelati per il suo datore di lavoro. “Ciao amico mio”, ha ricordato Andrea Bernardini alla memoria del giovane. Si trovava nel quartiere Colle Appeso di Monteprandone.

A quanto pare, uno specchietto si è rotto e lui è rimasto coinvolto in una piccola collisione con un altro conducente. Una Opel si è scontrata con i due mentre stavano camminando per strada per risolvere il CID. Divertiti in vacanza, caro amico. Anche la famiglia ha ricevuto diverse note di cordoglio, proprio come lui.

È stata raggiunta la stabilizzazione e Mattia è stato trasferito al Trauma Center Torrette di Ancona dopo un’ora e mezza. Da allora in poi però è rimasto immobile. Mercoledì sera, le sue condizioni erano state ritenute cerebralmente morte. L’intero paese di Porto d’Ascoli, dove Mattia risiedeva, fu scosso dalla catastrofe.

Aveva un debole per gli artisti rap come J. Chi ha detto questo online di lui: “Ciao amico mio, ho tanti ricordi con te e da tempo dovevamo fare una canzone insieme, tu e Giulio Jay”, è chiaramente un nostalgico. Ad un festival il 3 giugno, l’ultima volta che ci siamo visti, abbiamo riso a crepapelle. Da giovane aveva possibilità illimitate.

La tua assenza sarà molto sentita. Un’altra è arrivata da Valerio Pignotti, consigliere comunale di San Benedetto, che ha condiviso su Facebook una foto sua e di Mattia. Dopo la laurea alla Facoltà di Economia di Via Mare, diventa buttafuori di un locale. Qui, la fama dei suoi antenati come edicolanti della Sentina li precede.

Mattia Capriotti Morto

Mattia Capriotti, 28 anni, del Piceno, è morto dopo essere stato investito da un’auto.

La sua situazione sembrava estremamente grave dopo essere stato investito da un’auto lo scorso lunedì 26 giugno. Ieri sera non ha potuto essere presente. Mattia Capriotti, sanbenedettino, è mancato alla giovane età di 28 anni. La tragica morte del giovane, amante della musica e dipendente di un’azienda di surgelati, lascia interdetti e sconvolti.

Un automobilista che non si era accorto del bambino lo ha investito mentre faceva un parto lunedì sera a Colle Appeso, nel comune di Monteprandone. Mattia era nel bel mezzo di una discussione con un altro automobilista quando entrambi sono rimasti investiti in un piccolo incidente che gli aveva rotto uno specchietto retrovisore.

La tua assenza sarà profondamente sentita. Arrabbiato con un altro pilota per un piccolo incidente che aveva rotto uno specchietto ma che per il resto non aveva causato danni gravi, Mattia Capriotti in quel momento era nel bel mezzo di una discussione. Ieri sera, dopo molteplici tentativi di rianimazione, è deceduto all’ospedale Torrette di Ancona.

Troppo gravi le conseguenze dell’incidente: Riviera è addolorata; Mattia, 28 anni, non ce l’ha fatta.

È arrivata la notizia devastante: Mattia Capriotti è morto. L’intero Piceno, compreso San Benedetto, è in lutto. Lunedì un’auto in zona Colle Appeso ha investito un uomo di 28 anni che consegnava alimenti surgelati per un’azienda. L’autista non ha visto l’uomo. Il giovane ha avuto un’accesa discussione con un altro conducente a causa di uno specchietto rotto.

Due giorni dopo il fallimento di molteplici tentativi di rianimazione, il giovane è stato inviato al Trauma Center di Torrette, dove è stata fatta la diagnosi di morte cerebrale, in seguito a coma irreversibile. Tutti nella regione sono ora tristi perché è morto. Tutto il Piceno ha sentito sussultare la rapida diffusione di questa notizia.

Mentre lamentava il danneggiamento dello specchietto, Mattia Capriotti è rimasto ucciso ad Ascoli quando è stato investito da un’auto.

30 giugno 2023, Ascoli – Nel Piceno, dove il giovane consegnava prodotti surgelati nelle case con un furgone frigorifero, la notizia della morte di Mattia Capriotti, 28enne di San Benedetto che viveva con la famiglia a Porto d’Ascoli, ha suscitato profondo cordoglio in tutta la Riviera delle Palme. Erano entrambi gravemente feriti, Mattia ferito molto peggio.

Tragicamente, è morto martedì pomeriggio scorso dopo aver riportato ferite terribili in un ridicolo incidente stradale. Il 28enne si trovava a Colle Appeso di Monteprandone quando è stato investito da un’auto il cui conducente, accecato dall’intensa luce del momento, si era fermato per consegnare qualcosa in una casa vicina.

Il ricordo di Andrea Bernardini sull’incredulità di Piceno per la scomparsa di Mattia Capriotti

Un tragico evento sconvolge il Piceno e Porto D’Ascoli. Ad Ancona è morto tragicamente Mattia Capriotti, 28 anni, di Porto D’Ascoli, rimasto coinvolto lunedì in un grave incidente stradale. Risiedeva nel piccolo comune di San Benedetto del Tronto. L’uomo veniva assunto da una rinomata azienda di catering. Il luogo dell’incidente è stato il quartiere Colle Appeso di Monteprandone.

Abbiamo ricevuto oggi la notizia devastante sulle condizioni del giovane e le sue condizioni sono apparse subito gravi. Dovevamo fare un pezzo insieme da molto tempo, tu, Giulio Jay ed io, e ho tanti ricordi con te. Ti ho intervistato per TVRS il 3 giugno al festival Ulla, ed è stato il nostro ultimo incontro. Divertiti in vacanza, caro amico.

La comunità picena è addolorata per la perdita di Mattia Capriotti.

Tutto il Piceno e la Riviera delle Palme è stato scosso dalla notizia che Mattia Capriotti non ce l’aveva fatta. L’automobilista non identificato ha investito il 28enne mentre consegnava cibi surgelati per il suo datore di lavoro nel quartiere Colle Appeso. Il giovane è rimasto coinvolto in un’accesa discussione con un altro conducente dopo un lieve incidente.

La sua morte cerebrale è stata ufficialmente accertata ieri, dopo due giorni di coma irreversibile, quando i medici lo hanno portato al Trauma Center di Ancona dopo molteplici tentativi di rianimazione. La perdita di Mattia, la cui famiglia aveva una reputazione di spicco come edicole nella zona della Sentina, sconvolse l’intero paese di Porto d’Ascoli.

Mattia Capriotti Morto
Mattia Capriotti Morto

By MH

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!