Spargi l'amore
Marie Louise Eta
Marie Louise Eta

Marie Louise Eta – Nonostante il suo carattere involontario, il recente confronto tra Nenad Bjelica e Leroy Sané ha dato inizio ad un periodo straordinario per il calcio tedesco. L’eroina è una signora di nome Marie-Louise Eta. Potresti dirmi il mio nome? Innanzitutto l’assistente di Bjelica alla guida dell’Union Berlino. Soprattutto, è stata la prima allenatrice donna della Bundesliga. La vittoria per 1-0 sul Darmstadt domenica pomeriggio – una squadra senza Leonardo Bonucci e l’ex allenatore Urs Fischer – è stata la cornice dell’incidente. Non dimenticherò mai quel pomeriggio. Considerandolo da ogni prospettiva possibile.

Dimmi chi è Eta Marie-Louise.

Tra i membri dell’equipaggio del Bjelica c’è Marie-Louise Eta, che compirà 33 anni a luglio e che si è ritirata dal calcio nel 2018 quando era ancora piuttosto giovane. I risultati disastrosi della squadra in Champions League e Bundesliga hanno portato al licenziamento di Fischer a metà novembre. Anche Fischer aveva menzionato il desiderio di una vice-allenatrice donna.

Fischer è stato sostituito dall’ex allenatore di diverse squadre, compreso lo Spezia. Forse fantastica che un giorno la nativa di Dresda possa prendere il suo posto in panchina. Eta arriva in prima squadra dopo aver allenato la squadra Under 19 dell’Union Berlino e le nazionali giovanili femminili tedesche.

Una prima volta indimenticabile

Suppongo che sia ora. Nella partita di recupero di mercoledì contro il Bayern, Marie-Louise Eta ha capitanato l’Union Berlin contro il Darmstadt il 28 gennaio 2024, al posto di Bjelica, squalificato per tre partite dopo il famigerato confronto con Sané. La Bundesliga ha raggiunto un traguardo storico nominando un allenatore donna. Bjelica era accompagnato da Nino Bule e Danijel Jumic, entrambi assistenti in panchina.

Debutto rivoluzionario

È stato unanimemente concordato che il pomeriggio è stato davvero straordinario. A livello più individuale, l’Union Berlino è ora cinque punti di vantaggio sul Colonia, terzo posto in Bundesliga, dopo la vittoria per 1-0 sul Darmstadt; questo è significativo se si tiene conto del significato storico dell’evento.

Ha 32 anni ed è di Dresda. Marie-Louise Eta, ex centrocampista di Potsdam, Amburgo, Cloppenburg e Werder Brema, ha una lunga carriera al suo attivo. Sei stato il giocatore di punta del Turbine Potsdam, vincendo tre titoli tedeschi e una Champions League. In più, la tua nazionale under 20 ha portato a casa il trofeo ai Mondiali.

Per l’Union Berlino, quale vice allenatore ha lasciato un segno indelebile?

Prima della sua carriera da allenatore di successo, Eta ha avuto una brillante carriera da giocatrice con Turbine Potsdam, Amburgo, Cloppenburg e Werder Brema. Ha avuto più successo a Potsdam durante la sua carriera da giocatrice. Ha fatto parte della squadra giovanile che ha vinto la Bundesliga U17 nel 2005, 2006 e 2008. Successivamente, è stata promossa nella squadra senior della Bundesliga prima della stagione 2008/09, quando aveva 17 anni.

Eta e Potsdam hanno vinto il campionato di UEFA Women’s Champions League 2009-10 dopo aver sconfitto il Lione in finale ai rigori. L’Eta è stato un giocatore chiave nei tre anni di dominio del club in Bundesliga e ha anche partecipato alla partita di campionato come sostituto.

Eri ignaro?

Quando si tratta di sport professionistici maschili, Eta è stato uno dei primi precursori delle atlete. Mentre lavorava per il Werder, ha avuto anche la particolarità unica di essere l’unica allenatrice donna per l’accademia maschile di una squadra della Bundesliga. È anche salita sul carro del coaching online durante il culmine della pandemia di coronavirus, promuovendo le sessioni di coaching su YouTube del Werder per tenere le persone a casa e aiutarle a riprendersi.

Per la prima volta in panchina nel massimo campionato di calcio tedesco c’era un’allenatrice donna. Ciao, sono Marie Louise Eta.

Il tecnico capitolino Nenad Bjelica ha saltato la gara di campionato Union Berlino-Darmstadt a causa della squalifica rimediata nel turno precedente. L’incidente è avvenuto al 74′ della partita tra Bayern Monaco e Union Berlino, quando Bjelica ha assunto un atteggiamento aggressivo nei confronti di Sanè, tanto che quest’ultimo gli ha toccato il volto.

Il suo vice allenatore, come succede a tutte le squadre del mondo, è intervenuto e ha guidato la squadra alla vittoria quella particolare domenica, generando momenti emozionanti nel suo nuovo lavoro. Sono curioso di Marie Louise Eta. È stata una centrocampista eccezionale per il Dresden FC e ha continuato ad avere una carriera da allenatrice di successo. Ha dato un grande contributo alla federazione calcistica tedesca sin dalla sua nascita, il 7 luglio 1991.

Marie Louise Eta ha giocato per diverse squadre dell’Amburgo e del Werder Brema prima di ritirarsi dal calcio alla giovane età di 27 anni a causa di un infortunio che ha compromesso la sua capacità di inseguire la palla. Non perde tempo per conseguire l’abilitazione da allenatore e inizia subito a lavorare con le squadre giovanili di calcio. Ha allenato il Werder Brema fino al campionato prima di assumere il ruolo di assistente nella nazionale tedesca Under 21. Dopo le esperienze con le squadre Under 19, Under 15 e Under 17, è diventato collaboratore tecnico dell’Union Berlino. Ma pochi mmesi dopo, è stato nominato vice allenatore.

La situazione attuale non è ideale per l’Union Berlin. La squadra tedesca ha deciso di esonerare l’allenatore Urs Fischer e ora cerca di riprendersi da una serie di nove sconfitte consecutive in Bundesliga. Ha guidato il club berlinese alla classifica della Bundesliga ed è allenatore della nazionale tedesca dal 2018. Alla luce dei risultati di questa prima stagione, squadra e allenatore hanno dovuto fare la scelta più difficile possibile.

Marco Grote, che in passato ha supervisionato la squadra Under 19 del club, ricopre attualmente il ruolo di allenatore ad interim. La nomina di Marie-Louise Eta come vice allenatore è di per sé storica; nessuna donna ha mai ricoperto quella posizione nella Bundesliga maschile. Benjamin Eta era stato licenziato due giorni prima dalla squadra tedesca di quarta divisione del Weiche Flensburg.

https://youtu.be/BQ3nlcR_rGA
Marie Louise Eta

Il giocatore veterano, che ha 32 anni, viene da Dresda ed è già stato in campo. Dal 2005 al 2008 è stato membro della squadra vincitrice della Bundesliga U17 del Turbine Potsdam e dal 2008 al 2009 è stato membro della squadra senior. Nel 2010 e nel 2011 è stata parte integrante delle squadre che hanno vinto rispettivamente la Bundesliga e la UEFA Women’s Champions League.

Werder Brema, Amburgo e Cloppenburg erano le sue squadre precedenti. È andata in pensione nel 2018. Aveva appena compiuto 26 anni. Prima del suo matrimonio con l’ex giocatore e allenatore Benjamin Eta, era un centrocampista difensivo che veniva soprannominato “Bagehorn” per la maggior parte delle sue partite. Aveva giocato per la Germania fino al livello U23 e aveva già vinto la Coppa del Mondo U20. Successivamente ha assistito Bettina Wiegmann nella Nazionale femminile Under 15.

è passato ad allenare la squadra Under 15 maschile del Brema. Eta è diventata membro della squadra nazionale Under 17 tedesca dopo aver ottenuto la licenza di allenatore attraverso il programma della FA tedesca a Francoforte. Ha continuato la sua carriera all’Union, dove è stata assistente di Grote con l’Under 19 maschile. Il suo debutto storico è imminente, prima in Bundesliga e poi, a seconda di come andrà la partita con il Braga, magari anche in Champions League.

La prima vice-allenatrice donna mai seduta su una panchina della Bundesliga, alle dipendenze di Marco Grote, si unirà all’Union Berlin, che è una notizia dell’ultima ora nel mondo del calcio professionistico. Il suo nome è Marie-Louise Eta. Eta, 32 anni, ex centrocampista di Potsdam, Amburgo, Cloppenburg e Werder Brema, ha fatto rapidamente carriera dopo essere entrato nello staff tecnico dell’Union la scorsa estate. La Bundesliga ha una lunga storia di incarichi di allenatore dominati dagli uomini.

Il calcio non è l’unico sport in cui le donne hanno allenato gli uomini. Ciò era già avvenuto in Germania coinvolgendo Inka Grings di Al-Gadaref, leader di Al-Ahly. Sia la portoghese Helena Costa che la messicana Milagros “Mila” Martinez hanno allenato il Clermont in Francia. Dal 2017 al 2021, Patrizia Panico ha allenato la Fiorentina femminile e quella maschile degli Azzurri, dove ha alternato i ruoli di capitano e vice allenatore. Sia la Lazio che la Nazionale italiana presentavano Panico come attaccante.

Paul Gasol ha fatto il seguente commento dopo che Becky Hammon è stata assunta come allenatore della NBA: “In 72 anni non c’è mai stata una donna capo allenatore nella NBA…” Potresti vedere questa Becky Hammon allenare l’NBA. Finisce lì. Da quando ho assistito alla sua eccezionale attenzione ai dettagli durante gli allenamenti, non ho mai avuto un brutto passaggio.

“Certamente no”, ha risposto la professionista Imke Wübbenhorst alle domande dei giornalisti sul fatto se i giocatori del Bv Cloppenburg indossassero o meno i pantaloni prima del suo ingresso negli spogliatoi. Questo è successo mentre era un allenatore. Prendo in considerazione le dimensioni del pene di un giocatore quando creo la rosa della mia squadra di calcio.

Vincere nel massimo campionato tedesco non è una novità per l’Eta. Per tre anni consecutivi ha vinto il titolo della Frauen-Bundesliga giocando per l’FFC Turbine Potsdam. Ex nazionale giovanile tedesco, il 32enne è stato nominato vice allenatore dall’Union Berlin all’inizio di questa stagione nel 2023. Il giubilo dei tifosi di calcio era comprensibile quando è arrivata la notizia.

Marie Louise Eta
Marie Louise Eta

By Zainab

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!