Spargi l'amore
Marco Ferradini Malattia
Marco Ferradini Malattia

Marco Ferradini Malattia – Marco Ferradini, cantante e cantautore italiano, è nato a Casasco d’Intelvi il 28 luglio 1949. Marco è un musicista di talento che ha affinato la sua arte destreggiandosi tra la scuola e altri impegni. Ha studiato canto, armonia e chitarra e si è esibito con gruppi come I Balordi e Drogheria Solferino.Ha avuto un certo successo con jingle commerciali per la radio e la televisione.

La voce principale in diverse sigle di cartoni animati pubblicate sotto pseudonimi, tra cui Princess Sapphire e The Ballad of Tex Willer , ha cantato nei cori di sigle iconiche dei cartoni animati come Ufo Robot e Capitan Harlock sotto la direzione di Vince Tempera. Attraverso il suo coinvolgimento nella scena musicale milanese, è riuscito a entrare in contatto con figure chiave della sua futura carriera, come quello che sarebbe diventato il suo produttore a lungo termine, Alessandro Colombini.

Un’esecuzione della sua canzone “Quando Teresa verrà” al Festival di Sanremo del 1978 segnò il debutto di Marco come cantautore in proprio. Una volta un successo, la canzone alla fine divenne la traccia del titolo di un album di Marco. Nonostante l’evidente giovinezza, lo stile canoro di Marco è stato apprezzato dal pubblico grazie ai brani del suo album d’esordio da solista.

Queste canzoni includono strutture melodiche molto introspettive e testi riguardanti temi sorprendentemente attuali, espressi in modo diretto e intimo. Nel corso degli anni Marco continua ad affidarsi in modo importante ad Herbert Pagani, sia a livello professionale che personale. Alcune persone si riuniscono per registrare un album e scrivere alcune canzoni per uno spettacolo teatrale.

Il singolo Teorema, scritto da Pagani e Ferradini, esce nel 1981 su Qdisc Schiavo senza catena, in seguito al successo di critica ed economico dell’omonimo album d’esordio di Ferradini. Come risultato del successo della canzone, le stazioni radio iniziarono a trasmettere più musica di Ferradini.

Nel 1981 fece numerose esibizioni con Ron, anche al Festivalbar e in studio. La versatilità di Marco come musicista e cantautore è in piena mostra in studio e in viaggio, dove ha collaborato con artisti come Lucio Dalla, Bruno Lauzi, Marcella Bella, Riccardo Cocciante, Pupo, Mina, Eros Ramazzotti, Ivan Graziani, Luca Barbarossa, Franco Simone e Totò Cutugno, Umberto Tozzi e Patty Pravo.

Marco Ferradini Malattia

Qdisc, registrato da Mario Castelnuovo e Goran Kuzminac sotto la direzione di Amedeo Minghi, è una versione rielaborata della Ciaccona di Bach dal titolo Oltre il Giardino, e rappresenta una delle prime esperienze italiane di collaborazione tra più artisti.

Per commemorare la libertà del popolo italiano, Ferradini e i suoi colleghi artisti intrapresero un innovativo tour di Caserme Aperte , portando la musica nelle postazioni militari precedentemente chiuse al pubblico. Dopo la fine del tour, fu pubblicato un album chiamato Q Concert per documentarlo.

Una catastrofe bionda, scritto da lui, Mogol, Renzo Zenobi e Pagani, fu rappresentato al Festival di Sanremo di quell’anno. La canzone “Lone Wolf DJ” si trova anche nell’album omonimo. Nello stesso anno partecipa alla trasmissione Premiatissima di Canale 5.I brani di Misteri della vita, concept album pubblicato nel 1985, sono incentrati sull’idea della musica come compagna continua di una persona durante tutta la sua vita, con come filo conduttore il valore dell’amicizia e le relazioni del cuore.

Una maggiore enfasi sul blues rock e una pervasiva aria di ironia distinguono l’album dell’anno successivo, che includeva i brani Mario e Forse non lo sai, dai precedenti.Nel 1991, lui e il suo collega e amico di lunga data Maurizio Tirelli hanno rilasciato Bello con un amico. Dal punto di vista musicale, “Aironi”, “Leave me stare like this” e “Acqua” si distinguono come brani particolarmente belli.

L’antologia Ricomincio da Teorema è apparsa nel 1992. In luglio si è unita al Cantagiro. Nel 1995 ritorna alle sue radici pubblicando un album di canzoni originali nello stile innocente che lo ha reso famoso all’inizio della sua carriera. La prima metà del CD contiene canzoni rock allegre, mentre la seconda metà è composta da ballate più lente e riflessive.

Unletto in Riva al Mare, che ha scritto insieme al suo compianto amico Herbert Pagani, è una delle 10 canzoni inedite del CD acustico Dolce piccolo mia fiore. Marco ha eseguito tutto il lavoro con la chitarra, gli arrangiamenti vocali e la scrittura delle canzoni del disco. Questo CD contiene registrazioni effettuate a casa dell’artista che sono state poi mixate in uno studio. Chitarre acustiche di Massimo Luca e armonica di Fabio Treves.

Le Edizioni Ca’Bianca hanno pubblicato un disco nel 1998 con la partecipazione di Aria/Sul ponte di Messina con l’aiuto di Osvaldo Miccichè, Enrico Santulli e Gianni Tirelli. Nello stesso anno è uscito per le Edizioni Ca’Bianca/Evento un brano dal titolo “Teorema”, sempre prodotto da Miccichè.anno.

Tutte le stazioni radiofoniche e televisive potevano acquistare una delle quattro versioni disponibili del singolo. Aldo, Giovanni e Giacomo lo hanno utilizzato nel loro film del 2000 Chiedimi se sono felice, che ha contribuito a portare nuova attenzione sul musicista e sul suo lavoro.

Nel 2001 è uscito per le Edizioni Ca’Bianca Geometrie del cuore, un album che Miccichè ha coprodotto con Enrico Santulli e Gianni Tirelli e che contiene brani inediti, tra cui nuove interpretazioni di Teorema e Alla cerca di. il sogno e la canzone “Amici”. Una toccante dedica alla madre defunta e al filo rosso che unisce e suscita profonde emozioni, la canzone porta lo stesso nome dell’album Un filo rosso di Marco del 2005, che conteneva quindici brani .

La sua partecipazione al Festival Show risale al 2006. Nel 2007, il progetto Sessantitaly di Ferradini includeva concerti acustici che presentavano un songbook rivisitato della West Coast e del Country eseguito in collaborazione con Simon Luca e Ricky Belloni.

Oltre ad insegnare musica nella provincia di Monza e ad esibirsi dal vivo con la sua band in formazioni acustiche ed elettriche in tutta Italia, è apparso in numerosi programmi ed eventi televisivi, tra cui Parola Cantata, Musicultura, Premio Bindi, Premio Ciampi, Premio Lunezia e Premio Pigro 2012.È stato determinante nella promozione di un doppio CD pubblicato nel 2012 in memoria delsuodefuntoamico,l’artistaHerbertPagani.

Marco Ferradini Malattia
Marco Ferradini Malattia

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!