Spargi l'amore
Julieta Cantaluppi Malattia
Julieta Cantaluppi Malattia

Julieta Cantaluppi Malattia – La decisione è stata conclusa. A Gherardo Tecchi, massima rappresentante della Federginnastica, è stato affidato il compito di valutare la situazione del futuro di Julieta Cantaluppi, l’allenatrice di ginnastica ritmica che ha scelto di lasciare la Ginnastica Fabriano e esplorare altre prospettive. Cantaluppi, dopo aver ottenuto molteplici successi con Sofia Raffaeli e il club di Fabriano, assumerà ora la responsabilità di guidare la squadra ritmica della Nazionale israeliana.

Cantaluppi ha selezionato Israele in base ai suoi attributi ritmici.

A meno di un anno dalle Olimpiadi di Parigi, il mondo della ginnastica italiana è in lutto per la scomparsa di Julietta Cantaluppi, un’allenatrice di ritmica altamente preparata ed esperta. Cantaluppi ha avuto un ruolo fondamentale nella scuola di Fabriano, facendo da guida tecnica a Sofia Raffaeli, seconda classificata iridata, e Milena Baldassarri, sesta nella classifica generale alle ultime gare di Tokyo. La Cantaluppi ha informato la federazione della sua decisione di recarsi all’estero. L’obiettivo finale è entrare nella nazionale israeliana.

Saluti

Ai recenti Campionati del Mondo di Valencia, in Spagna, Cantaluppi ha avuto un ruolo fondamentale nell’ottenimento della seconda qualificazione olimpica individuale, che è il risultato più prestigioso determinato dal numero di seggi assegnati a ciascun Paese dal CIO. Cantaluppi, pur non essendo presente nella zona atleti al termine dell’esibizione, è stato sostituito dalla vice Claudia Mancinelli. L’allenatore ha dichiarato che Fabriano sarà sempre la loro residenza. Ho avviato dialoghi diretti con le ginnaste, assicurandomi che le informazioni necessarie fossero trasmesse in modo efficace.

Il presidente del governo federale Tecchi sta ora attuando misure di sicurezza per proteggere i due operatori autonomi assegnati al centro tecnico di Fabriano in preparazione alle Olimpiadi. L’intervento fa seguito ad un briefing del Coni sulla situazione, avvenuto nel corso di un incontro con Malagò al Foro Italico.

“Faccio i miei più sinceri auguri a Julieta ed esprimo il mio ottimismo per un futuro incontro.” La sua partenza rappresenta un danno sostanziale per la federazione e non ho intenzione di nascondere questa realtà. Tuttavia, sono certo che saremo in grado di individuare sostituti adeguati e di raggiungere efficacemente i nostri obiettivi estremamente ambiziosi. Fabriano resta un centro di grande eccellenza, dove Sofia e Milena proseguiranno il loro percorso agonistico e la preparazione alle Olimpiadi.

Sostituire

Sofia Raffaeli è la vicecampionessa del mondo nella competizione generale, cerchio e palla. Inoltre, occupa la posizione di leader nel circuito della Coppa del Mondo e ha raggiunto l’impressionante risultato di diventare cinque volte campionessa del mondo nel 2022. Inoltre, ha ottenuto il primo premio nella palla e nei bastoni a livello europeo. Ha solo bisogno di assicurarsi il podio ai Giochi, il che sarebbe un altro risultato notevole.

Milena Baldassarri, attualmente tredicesima tra tutti gli atleti a livello mondiale, è pronta a intraprendere la sua seconda impresa olimpica in Francia, dopo il suo straordinario successo a Tokyo meno di un anno fa. Dopo aver ottenuto due quote olimpiche individuali per la Federazione, l’allenatore ha raggiunto il massimo numero consentito dal CIO in base ai posti assegnati per paese. Questo risultato ha anche assicurato che due atleti dello stesso club potessero competere a Parigi, per la prima volta. Di conseguenza, l’allenatore ha deciso di esplorare altre opportunità.

Con l’avvicinarsi delle Olimpiadi di Parigi, a Sofia Raffaeli e Milena Baldassarri manca la loro guida esperta. Tuttavia ricevono il sostegno di un’azienda che ha costantemente investito nel proprio staff di specialisti. La Cantaluppi aveva già rivelato la sua decisione tecnica, scegliendo personalmente Claudia Mancinelli come suo successore.

Mancinelli si è poi unito alla squadra in occasione dei recenti Mondiali di Spagna. “Fabriano sarà sempre la mia residenza fissa”, ha confessato Cantaluppi.Ho avviato dialoghi diretti con le ginnaste, durante i quali abbiamo trasmesso in modo efficace tutte le informazioni necessarie.

“Il Presidente Tecchi ha rivolto a Julieta i più sinceri auguri ed ha espresso il suo ottimismo per un futuro incontro,” “Sebbene la sua partenza rappresenti un notevole passo indietro per la Federazione, sono fiducioso che riusciremo a individuare successori adeguati e a realizzare efficacemente i nostri obiettivi estremamente ambiziosi .” Fabriano resta un centro di straordinaria eccellenza, dove Sofia e Milena continueranno il loro rigoroso percorso di gare e allenamenti in vista delle Olimpiadi.

Julieta Cantaluppi lascia la Ginnastica Fabriano e l’Italia. Julieta ha attirato l’attenzione della nazionale israeliana attraverso un’attenta osservazione, che le ha aperto opportunità, soprattutto fuori dall’Europa. Ieri Gherardo Tecchi, presidente della Federginnastica, ha incontrato a Fano Julieta Cantaluppi. Maila Morosin, la diEra presente anche il rettore della Ginnastica Fabriano. Un’occasione per fare chiarezza e comprendere le carenze a livello nazionale.

Cantaluppi, appena scelto da Tecchi per far parte della Nazionale, ha deciso di partire dal Valencia. Questa decisione fa seguito alla vittoria di Cantaluppi della seconda tessera olimpica individuale della Federazione, che rappresenta il traguardo più prestigioso determinato dal numero di seggi assegnati a ciascun Paese dal CIO.

Il notevole impegno di Cantaluppi, insieme a due compagni atleti dello stesso club, ha assicurato la trasferta a Parigi. Tuttavia, nonostante questi risultati, Cantaluppi scelse di cercare possibilità altrove. La più alta classificata della ginnastica italiana, che attualmente ricopre il ruolo di direttore tecnico ad interim, non può che riconoscere il carattere irreversibile della sua decisione. Fabriano sarà sempre la mia residenza permanente.

Julieta Cantaluppi Malattia

“Ho dialogato direttamente con le ginnaste, scambiando apertamente pensieri e messaggi”, afferma Julieta Cantaluppi. Il tecnico più bravo e bravissimo d’Italia ha deciso di trasferirsi all’estero. La Società Ginnastica Fabrianese apprezza questa decisione ed è grata per la designazione di Fabriano come “hub globale” per la ginnastica ritmica.

“Julieta ci ha donato un tesoro prezioso: la sua esperienza.” “Siamo specializzati in questo settore specifico e stiamo seguendo da vicino la direzione di successo che avete tracciato”, afferma Angela Piccoli, presidente dell’azienda di Fabriano.

La stessa Julieta ha auspicato il passaggio di responsabilità a Claudia Mancinelli. Claudia Mancinelli è cresciuta a Fabriano sotto la guida di Kristina Ghiurova e Mirna Baldoni, compagne di gioco di Cantaluppi. Cantaluppi afferma che considera l’allenatore estremamente competente e si mostra fiducioso che saprà dimostrare le sue vere capacità.. Fabriano è stata la culla di un ritmo che non solo ha gareggiato ma ha anche esercitato un dominio ai massimi livelli a livello globale.

L’ultimo risultato è stato assicurarsi una medaglia d’argento ai recenti campionati mondiali di ritmica, svoltisi appena due settimane fa. “Il nostro progetto ha costantemente posto l’atleta come massima priorità, impiegando un team tecnico altamente competente che ha svolto un ruolo fondamentale nei nostri risultati e continuerà a farlo.” Senza dubbio Maila Morosin, direttore sportivo della Ginnastica Fabriano, sottolinea l’importanza di questi temi.

Non vediamo l’ora di affrontare l’importante compito e privilegio di scortare due ginnaste a Parigi. Secondo Morosin è molto insolito che due pass olimpici siano divisi all’interno della stessa istituzione. Il vivaio presenta un livello di sviluppo eccezionalmente avanzato e svolge un ruolo sostanziale nel progresso complessivo del movimento. Il CONI è stato immediatamente informato della vicenda.

Sofia Raffaeli, poliziotta, ha conseguito il prestigioso titolo di vice campionessa del mondo nella competizione generale, oltre che nelle gare di cerchio e palla. Inoltre, occupa la posizione di punta nel circuito della Coppa del Mondo e ha ottenuto lo stimato titolo di cinque volte campionessa del mondo nel 2022. Inoltre, ha vinto il campionato continentale con palla e bastoni, guadagnandosi la medaglia d’oro. L’unico difetto che ha è l’assenza di un podio ai Giochi. Il Capo Aviatore Milena Baldassarri,

La tredicesima atleta stella è pronta a intraprendere la sua seconda impresa olimpica in Francia, entro un anno dal raggiungimento della più grande posizione nella storia nazionale a Tokyo. Parola d’ordine: tranquillamente per la ginnastica. “A Julieta rivolgo i miei migliori auguri di buona fortuna – ha commentato il presidente Tecchi -.

L’input dell’utente è costituito da un simbolo di trattino. La sua partenza rappresenta un danno sostanziale per la Federazione. Fabriano resta un centro di assoluta eccellenza, dove Sofia e Milena proseguiranno gli allenamenti e la preparazione in vista della competizione e delle Olimpiadi.

Julieta Cantaluppi, allenatrice del ritmo, lascia la Ginnastica Fabriano per esplorare altre possibilità. Dopo aver ottenuto molteplici successi con Sofia Raffaeli e l’azienda di Fabriano, il metodo sarà sottoposto a sperimentazione per determinarne la destinazione finale. Si prevede che Cantaluppi assumerà la responsabilità di guidare la squadra ritmica della nazionale israeliana. Tuttavia, finora non è stato fatto alcun annuncio ufficiale su questo argomento.

A meno di un anno dai Giochi Olimpici, le due concorrenti, Raffaeli e Milena Baldassarri, sono attualmente prive della loro guida esperta. Tuttavia, ricevono supporto da un’azienda che ha regolarmente stanziato risorse per sviluppare il proprio staff di specialisti. Il passaggio di testimone era già in corso. Juli, riconosciuta per il suo ruolo di arbitro tra le sue ginnaste, aveva già comunicato la sua decisione alla società.

Cantaluppi ha scoperto appositamente Claudia Mancinelli come sostituto adatto per la posizione di Juli. Claudia Mancinelli si è successivamente unita alla squadra per i recenti Campionati del Mondo svoltisi a Valencia, Spagna. Mancinelli è cresciuto a Fabriano e ha collaborato con Cantaluppi. Inoltre, ha ricevuto formazione da Kristina Ghiurova, che guarda caso è la madre di Julieta.

La partenza di Cantaluppi però è avvenuta prima del previsto. “Juli ha elevato la Ginnastica Fabriano a diventare un centro di rilievo per la ginnastica ritmica su scala mondiale”, ha dichiarato Maila Morosin, direttore sportivo della Ginnastica Fabriano. “Ha lasciato un’eredità notevole e ha effettivamente assicurato la qualificazione di due ginnaste individuali per le prossime Olimpiadi di Parigi.” Julieta ha scritto diverse pagine storicamente significative, ispirandoci con la passione necessaria per raggiungere gli obiettivi desiderati. Continueremo con fermezza il cammino che Lei ha tracciato per noi.

Julieta Cantaluppi Malattia
Julieta Cantaluppi Malattia

By Zainab

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!