Spargi l'amore
Johnny Dorelli Oggi Malattia
Johnny Dorelli Oggi Malattia

Johnny Dorelli Oggi Malattia – Johnny Dorelli è il nome d’arte di Giorgio Domenico Guidi, nato il 20 febbraio 1937 a Milano. Si è esibito come cantante, pianista, interprete, attore, cantautore, conduttore televisivo e conduttore radiofonico in Italia, tra molti altri ruoli.Durante la sua carriera ha sperimentato musica, film, teatro e persino televisione.

Prima come pianista jazz, poi come interprete di brani del canone noto come “American Songbook”, che comprende composizioni di Porter, Gershwin, Rodgers e molti altri ha portato in Italia un carattere “confidenziale”, delicato , e un approccio raffinato influenzato dal crooner americano Frank Sinatra.

Con le sue performance di Nel blu dipinto di blu e Piove , è uno dei soli quattro artisti ad aver vinto festival consecutivi. Gli altri sono Domenico Modugno, Nilla Pizzi e Nicola Da Bari. Ha partecipato nove volte al Festival di Sanremo ed è arrivato in finale otto volte. Ha conosciuto la sua futura moglie Gloria Guida sul set di Accendiamo la lampada, e lui e Bobby Knows Everything di Loretta Goggi è stato nominato lo spettacolo di varietà più popolare dell’anno.

Per le prime tre edizioni 1974, le sue numerose commedie acclamate dalla critica degli anni ’70 e ’80, tra cui “I Make the Boat”, “Sex and Willingly”, “God Makes Them, Then He Couples Them” e “God Help “La Ragazza”, furono dei successi al botteghino. Per proteggersi dal malocchio, mangiate finocchio e prezzemolo.

I ruoli di San Filippo Neri in Resta buono se puoi e Ma quando arrivano le ragazze in Pane e cioccolato sono due dei suoi film più seri e interpretazioni per adulti di Pupi Avati, e in alcuni penetranti ruoli televisivi, come Maestro Perboni in Cuore e La coscienza di Zeno, entrambi per Rai 2.

Insieme a Raimondo Vianello e ai fratelli Kessler, condusse nel 1969 la controversa Canzonissima, che fu ampiamente criticato per il suo spreco di fondi pubblici .La seconda stagione del varietà Premiatissima della sua stessa rete , che condusse nel 1983, superò tutti gli ascolti precedenti. records.

Il suo ruolo da protagonista è stato in un film uscito nel 1967, e da allora è stato ricordato per la sua interpretazione di Dorellik e per i suoi 22 anni come conduttore del programma radiofonico Gran Variety.Love in Portofino, Lettera a Pinocchio, La Immensità , Arrive la Bomba, Solopiù che mai, Per chi, la traduzione italiana di Without You e An Evening with You sono alcuni dei suoi lavori più noti . Aumentare il numero dei posti disponibili.

Biografia

È nato il 20 febbraio 1937 a Milano, ma ha trascorso gran parte della sua infanzia a Meda. Nel 1948 si trasferì a New York City con suo padre, il tenore Aurelio Guidi . Studia contrabbasso e pianoforte alla High School of Music and Art di New York e diventa famoso come Johnny Dorelli nei programmi televisivi. Il suo disco d’esordio,Arrotino/Famme durm, ” fu pubblicato su 78 giri da La Voce del Maestro nel 1951, quando aveva appena 14 anni. Il suo primo set di 78 giri, cover di musica americana, fu pubblicato dopo il suo ritorno in Italia nel 1955 e fu firmato dalla CGD di Teddy Reno.

Interprete anonimo

Dorelli divenne famoso per aver creato un tono elegante che era lontano dallo stereotipo della musica “all’italiana”. Musicisti italiani come Natalino Otto, Ernesto Bonino, Teddy Reno, Nicola Arigliano, Emilio Pericoli, Fred Bongusto e Bruno Martino hanno contribuito a diffondere questo stile, che è stato influenzato dal crooner americano.

Nel 1956, Dorelli è apparso nel film Tot, Peppino e le fanaticate, e la colonna sonora del film includeva un’esecuzione della melodia di Calypso di Dorelli. Altri brani famosi di quell’epoca includono “Tipitipitipso”, “Piccolissima serenata”, “Concerto d’autunno”, “Non ti vedo” e “Refrain”.

Pianista jazz

Dorelli ha iniziato la sua carriera come pianista jazz al ritorno da un apprendistato all’estero. Ha eseguito arrangiamenti di canzoni di Cole Porter, George Gershwin, Richard Rodgers e altri dell’American Songbook, e le sue interpretazioni sono state così ben accolte che il crooner di Molte delle prime registrazioni di Meda la includono sia come pianista che come cantante, ed è stata spesso accreditata per entrambi i ruoli.

Johnny Dorelli Oggi Malattia

Successivamente si dedicò solo sporadicamente alla musica,lavorando invece come autore e apparendo in popolari programmi televisivi come Johnny Sette, Johnny Sera e Senza Rete; non tornò più in studio di registrazione fino al 1988, quando cantò il backup di “Jeepers Creepers” della Doctor Dixie Jazz Band per il loro album The Band & Their Friends.

Con l’aiuto dell’orchestra di Jack Marshall e dei Jazzmen di Franco Pisano, Dorelli esegue brani popolari dell’epoca in stile jazz nel suo album del 1957 Dance With, che è stato registrato specificamente in ingleseper il mercato americano.

Per la gloria di Sanremo

Otto volte , Johnny Dorelli ha gareggiato al Festival di Sanremo ed è arrivato ogni volta alla fase finale. Solo Dorelli, Modugno, Nilla Pizzi e Nicola Di Bari hanno vinto il Festival consecutivamente. La canzone “Nel blu dipinta di blu”, che lui e Domenico Modugno eseguirono per la prima volta nel 1958, vinse il primo posto al Festival di Sanremo. L’anno successivo ritornano al Piove e riscuotono ancora più successi.

Nonostante gran parte del merito del valore creativo e del successo economico delle canzoni vada a Modugno, Dorelli riesce a non farsi oscurare dalle emozioni del cantautore pugliese e a conquistare la sua giusta dose di ascoltatori. Per questo motivo è apparso frequentemente in diversi programmi televisivi, a cominciare da Buone Vacanze, con il Quartetto Cetra e l’ensemble Gorni Kramer.

Dorelli e altri giovani musicisti tra cui Betty Curtis , Jula de Palma, Wilma De Angelis e Gino Corcelli erano nello spettacolo dal 1959 al 1960, eseguendo jazz e standard americani.Le opere popolari di Dorelli dell’epoca includono “My Funny Valentine”, “Boccuccia di rosa”, “Julia”, “Love in Portofino”, “Meraviglosse lip” e “Lettera a Pinocchio”, l’ultima delle quali fu inizialmente pubblicata in la prima edizione dello Zecchino d’Oro.

I caroselli che Johnny Dorelli creò per Galbani, su cui si legge “Galbani significa fiducia”, sono un appropriato preludio a queste canzoni. Album come Viaggio sentimentale , che è una sorta di viaggio fittizio con canzoni su diverse città , e degni di nota sono anche 30 Years of Love Songs .

Dal 1963 conduce programmi televisivi di successo in cui mette in mostra le sue doti di attore brillante apparendo in numerosi sketch al fianco di attrici famose e sviluppando il personaggio di Dorellik, che si ispirò a il personaggio dei fumetti di Diabolik ideato da Angela Giussani nel 1962 e sul quale Arnoldo Mondadori Editore baserà poi il personaggio di Paperinik .In questi spettacoli, può fare le anteprime mondiali di canzoni nuove di zecca .

Il raduno era previsto per il mese di settembre. Mi vengono in mente titoli di canzoni come “on girl hush”, “In the dark I’m dreaming” e “Arriva la bomba”. Hanno avuto il figlio Gianluca Guidi nel 1967, dopo che aveva iniziato a frequentare l’attrice Lauretta Masiero in questo periodo. Nel secondo programma ogni domenica, Johnny Dorelli ha condotto uno spettacolo chiamato Gran Variety, prodotto da Amurri, Jurgens e Verde. e diretto da Federico Sanguigni. Dorelli iniziò lo spettacolo nel 1966 e presentò altri ventidue episodi finché non fu cancellato nel 1979.

La sua interpretazione de L’immensità con l’autore Don Backy a Sanremo nel 1967 fu il suo più grande successo discografico fino a quel momento. Risalgono all’incirca allo stesso periodo le versioni italiane di Strangers in the Night e My Way of Life di Frank Sinatra, intitolate Solo più che mai e Non èpiù vivere. Tornò a condividere il palco con Paul Anka l’anno successivo per un’altra rappresentazione di La farfalle impazzita di Mogol – Battisti.

In una produzione televisiva del 1968 dell’operetta La Vedova Allegra, interpretò il ruolo del Conte Danilo sotto la direzione di Antonello Falqui e il montaggio di Giuseppe Patroni Griffi. Catherine Spaak è stata scelta per il ruolo di Anna Glavary quando i colloqui con la cantante Mina sono falliti.

L’attrazione romantica a lungo termine di Catherine e Johnny stimolò la loro produttiva collaborazione, con i primi esempi conosciuti dei loro duetti, tra cui Dorelli e Spaak, risalenti agli anni ’70. Sia Promesse… Promesse. di Garinei e Giovannini che Toi et Moi , in cui i due recitavano, hanno musiche di Garinei e Giovannini, che adattarono il musical da The Apartment di Neil Simon.

Johnny Dorelli Oggi Malattia
Johnny Dorelli Oggi Malattia

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!