Spargi l'amore
Helmut Berger Malattia
Helmut Berger Malattia

Helmut Berger Malattia – Helmut Steinberger era un attore e modello austriaco conosciuto con il nome d’arte Helmut Berger.Helmut Berger fu attore della cosiddetta “Trilogia tedesca” di Luchino Visconti, classificata come tale perché dimostrò una profonda padronanza della cultura e della storia germanica, con La caduta degli dei , Morte a Venezia , Ludwig .Da giovane, Helmut Berger ha vissuto nella città austriaca di Feldkirch, dove ha frequentato un collegio. La sua famiglia possedeva alberghi.

Successivamente, nonostante non nutrisse alcun entusiasmo per il settore dell’ospitalità, ha lavorato in quel campo per un po’. Arrivò a Londra quando aveva 18 anni e accettò lavoretti e fece qualche modello per sbarcare il lunario mentre studiava recitazione. Quando fu pronto per approfondire la sua formazione teatrale, viaggiò in Italia e si iscrisse ai corsi dell’Università per Stranieri di Perugia . Subito dopo si reca a Roma, dove inizia la sua carriera nell’industria cinematografica come assistente e modello.

L’incontro con Luchino Visconti nel 1964 sul set di Vaghe stelle dell’Orsa… fu un evento di svolta nella vita personale e professionale di Berger; i due iniziarono un legame che sarebbe durato fino alla morte di Visconti nel 1990. Il primo lavoro di recitazione di Berger fu nell’episodio del 1967 The Witch Burned Alive of The Witches, diretto da Visconti; l’anno successivo è il protagonista del film Le giovani tigri di Antonio Leonviola.

Sfere intime

Era risaputo che Berger era bisessuale e che conosceva il tedesco, il francese, l’inglese e l’italiano. Prima della prematura scomparsa di quest’ultimo nel 1976 , all’inizio della sua carriera l’attore aveva una seria relazione romantica con il regista italiano Luchino Visconti. Con l’aiuto dell’art. 13, da lui richiesto al Vaticano e ottenuto da monsignor Virgilio La Rosa, ha sposato il 19 novembre 1994 la scrittrice, regista ed editorialista Francesca Guidato in comunione dei beni nel Comune e nella Chiesa di San Felice Martire in Roma, quando aveva 50 anni.

Sebbene non abbiano mai divorziato legalmente, il bere di Berger, le esplosioni furiose e il tradimento di sua moglie hanno contribuito a un matrimonio turbolento che si è concluso nel 1997 con i due che vivevano separati ma mantenendo un legame teso fino al 2012. La moglie di Berger lo ha accusato pubblicamente di bigamia nell’agosto 2015 dopo sembrava che avesse sposato il suo amico Florian Wess.

Tuttavia, i media tedeschi presto negarono che la relazione con Wess fosse stata qualcosa di più di una semplice relazione, e alla fine della settimana la star e Wess si erano lasciati definitivamente. Ritornato in Austria nel 2004, l’attore ha coperto i suoi problemi finanziari andando a vivere con l’anziana madre e ha vissuto lì fino alla sua morte nel 2009, mentre era in cura in una clinica a Salisburgo.

Durante un’intervista alla Bild nella primavera del 2010, Berger ha affermato che la maggior parte dei produttori cinematografici italiani non aveva pagato i contributi che gli avevano vilmente rubato e che invece di milioni, l’Italia gli stava dando solo 200 euro al mese come pensione. A quel tempo, l’attore dichiarò di aver speso più di quanto avesse guadagnato durante la sua carriera e incolpò i suoi datori di lavoro per non aver pagato i suoi debiti.

Crescere e andare a scuola

Berger proveniva da una famiglia di proprietari di hotel a Bad Ischl, in Austria. Berger, che non aveva alcun interesse per la cucina o il settore alberghiero, conseguì la maturità e poi imparò e lavorò in questo campo. Si trasferì a Londra quando aveva 18 anni e si mantenne svolgendo lavoretti mentre frequentava la scuola di recitazione. Dopo aver terminato gli studi in lingue straniere presso l’Università per Stranieri di Perugia,Berger si stabilì a Roma.

Carriera

Nel 1964 incontrò il leggendario regista Luchino Visconti. Le streghe è stato il primo film di Visconti a dargli un ruolo di primo piano. Il suo ruolo di Martin von Essenbeck in The Damned di Visconti gli è valso il plauso internazionale. Forse la sua sequenza più famosa è quando impersona Marlene Dietrich di The Blue Angel in quel film.

Dorian Gray , un adattamento del libro di Oscar Wilde, lo presentava come il personaggio omonimo, e Il giardino dei Finzi-Contini , un film drammatico italiano, lo vedeva in una parte importante. Berger ritrae il giovane re Ludovico II di Baviera attraverso i suoi ultimi anni edonistici nel film Ludwig di Visconti. Insieme a lui c’era Romy Schneider. Per questo il suo contributo è stato premiato con un David di Donatello.

Visconti’s Conversation Piece ha come protagonisti Berger e Burt Lancaster nel 1974. Si presume comunemente che la relazione personale tra Berger e Visconti abbia ispirato gli eventi di Conversation Piece. Berger ha costantemente riconosciuto il suo entusiasmo per questo film. Successivamente, ha iniziato a recitare in ruoli significativi in film internazionali come Mercoledì delle Ceneri con Elizabeth Taylor e Henry Fonda, e The Romantic Englishwoman con Michael Caine e Glenda Jackson.

Helmut Berger Malattia

Nel 1976, ha recitato insieme a Ingrid Thulinnel controverso film di Tinto Brass Salon Kitty. Numerose sue immagini sono state pubblicate da importanti fotografi come Helmut Newton, Mary Ellen Mark e David Bailey. È stato oggetto di serigrafie e polaroid create da Andy Warhol. Nel 1970, Berger fu la prima persona ad apparire sulla copertina di Vogue insieme alla sua amante Marisa Berenson.

Dal 1976 al 1999

I problemi personali lo colpirono gravemente dopo la morte di Luchino Visconti nel 1976. Berger tentò il suicidio un anno dopo la morte di Visconti, ma fu localizzato in tempo. La sua carriera di attore è stata influenzata dal crescente problema di droga e alcol. Nel 1980 Berger fu scelto da Claude Chabrol per il ruolo di Fantômas prima di andare negli Stati Uniti per lavorare in televisione nel personaggio di Peter De Vilbis in nove episodi della soap opera americana in prima serata Dynasty, cosa che ammise di aver fatto.

in gran parte per soldi. “Piangevo mentre andavo sul set ma ridevo mentre andavo in banca”, ha aggiunto in seguito. Necessario l’uso della citazione Il suo ultimo episodio di uno show televisivo di lunga data è stato questo. La sua carriera negli Stati Uniti continuò e divenne famoso per la sua interpretazione nel 1985 come personaggio principale nel thriller di spionaggio Code Name: Emerald. In Europa, ha recitato nella miniserie televisiva I Promessi Sposi nel 1989.

Il Padrino – Parte III è uscito nel 1990 e ha come protagonista Peter Berger nel ruolo del banchiere senza scrupoli Frederick Keinszig. Più tardi, nel 1992, apparve nel video di “Erotica” di Madonna e nel libro di Madonna Sex. Nel film acclamato dalla critica del 1993 Ludwig 1881, Berger ha ripreso il ruolo di re Ludovico II.

Ha lavorato principalmente in produzioni europee durante la fine degli anni ’90, recitando in film diretti da Christoph Schlingensief, Yves Boisset e molti altri. Durante i titoli di coda del film di Quentin Tarantino del 1997 Jackie Brown, ha ringraziato Berger per la sua interpretazione in Beast con a Gun, che utilizzava filmati d’archivio del film originale.

Dal 2000 al 2023

Dall’inizio degli anni 2000, quando andò a Salisburgo per prendersi cura della madre morente, Berger ha mantenuto un basso profilo nel mondo della recitazione. Negli anni successivi, ha continuato la sua carriera di attore nei film in studio.Helmut Berger – A Life in Pictures è stato pubblicato da Schwarzkopf & Schwarzkopf Verlag nel 2012 come libro da tavolino sulla sua vita. Contiene numerose immagini mai viste prima e articoli scritti in tedesco, inglese, italiano e francese. In generale, i revisori hanno elogiato il libro.

Berger interpreta Shrager, un vecchio che comunemente si ritiene sia un ex leader delle SS responsabile dell’omicidio di massa degli ebrei durante la seconda guerra mondiale, nel film thriller del 2009 Iron Cross. All’inizio degli anni 2010, Berger ha recitato in due film diretti da Peter Kern, Blutsfreundschaft e Mörderschwestern .

Nei panni dell’Yves Saint Laurent maggiore, Berger è stato “celebrato” al Festival di Cannes nel 2014 per la sua interpretazione nel film Saint Laurent. Dopo essere stato proiettato al Paris Independent Film Festival 2015, il cortometraggio di Berger Art! ha continuato a vincere numerosi riconoscimenti. Interpreta il Professor Martin nel film Timeless del 2016 di Alexander Tuschinski.

Un documentario approfondito sulla carriera di Berger, intitolato Helmut Berger, Actor , è stato pubblicato nel 2015 dal regista austriaco Andreas Horvath. Presentato per la prima volta al Festival del cinema di Venezia. John Waters, un regista americano, ha votato Helmut Berger, attore, come “miglior film del 2015” in Artforum.

Berger fa causa a Horvath in una successiva questione giudiziaria.Liberté del drammaturgo Albert Serra è stato presentato in anteprima mondiale al teatro Volksbühne di Berlino il 22 febbraio 2018, con Berger e Ingrid Caven nei ruoli da protagonista. Il primo ruolo da attore di Berger è stato in questo spettacolo.

La sua personalità e la spinta al ritorno sono il tema del documentario del 2019 Helmut Berger, meine Mutter und ich.Berger, che ha avuto ripetute infezioni da polmonite, ha deciso di ritirarsi dalla recitazione nel novembre 2019 in modo da poter trascorrere i suoi ultimi anni in isolamento.

Helmut Berger Malattia
Helmut Berger Malattia

By Saba

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!