Spargi l'amore
Filomena Rorro
Filomena Rorro

Filomena Rorro – Un nuovo “Chi l’ha visto?” puntata Federica Sciarelli di Rai 3 racconta il calvario della bambina peruviana scomparsa Mia Kataleya Chicllo Alvarez, chiamata affettuosamente Kata da chi le era più vicino, scomparsa sabato da un albergo di Novoli a Firenze. Il bambino inizia a perdere la cognizione del tempo mentre la mamma lavora. Il rapimento è ancora la spiegazione più probabile, anche se nessuno lo sa con certezza.

Sposato con Filomena Rorro e loro figli;

“In Italia ho avuto problemi i primi anni”, racconta Miguel al rapitore affrontandolo. Mia moglie aveva un lavoro e Kata aveva tre anni. Ho cercato ovunque stanze disponibili da affittare, ma la gente è riluttante a lasciarmi entrare a causa del giovane. I peruviani sono stati determinanti nella mia ricerca e prenotazione di questo alloggio. Possiedilo… senza affitto. Dopo aver catturato Kata, non hanno richiesto alcun pagamento. Solo Dio ha l’autorità di condannare qualcuno, quindi non lo farò. Restituisci immediatamente la mia donna. Mia figlia e la mia famiglia sono importanti per me.

Progetto finale con Filomena Rorro per il mio stage di giornalismo

Con il sostegno dell’Ordine dei giornalisti di Cava-Costa d’Amalfi “Lucio Barone” e il patrocinio del Comune di Cava de’Tirreni, in particolare dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione, presieduto dal dottor Vincenzo Lamberti, si è svolto un incontro-dibattito sul tema “Servizio Giornalismo” si svolgerà venerdì 21 maggio, alle ore 18, presso la Sala Teatro Comunale di Cava de’Tirreni.

La giornalista Filomena Rorro, collaboratrice di “Chi l’ha visto?” per molti anni è stato il relatore principale dell’evento. Condurrà la serata il giornalista Francesco Romanelli de “Il Mattino”, dopo i saluti del presidente dell’Ordine dei giornalisti, Antonio Di Giovanni, e dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Lamberti. Ai partecipanti allo stage di giornalismo organizzato da Franco Bruno Vitolo, condirettore de “Il Castello”, verrà rilasciato al termine del programma un attestato di Filomena Rorro.

Corona entra dalla finestra della residenza Scazzi.

Dopo la proposta di matrimonio alla madre di Sarah, Fabrizio Corona sarebbe entrato nell’abitazione di Concetta Scazzi attraverso una finestra interna, alla quale si accede da un ingresso di servizio posto accanto al portone principale. Voleva intervistarla per qualche settimana e si è detto disposto a offrirle dai cinquanta ai centomila euro. La giornalista Filomena Rorro di Quarto Grado ha riconosciuto “con certezza” quella di Corona,

la quale, poco dopo l’invasione di Corona, chiamò la residenza degli Scazzi per informarli del suo appuntamento con Concetta. Secondo il racconto, il giornalista si trova attualmente alla stazione di polizia. ‘Chi è?’ mi ha chiesto una voce maschile quando ho suonato il campanello verso le 13:30, secondo Rorro. Fabrizio Corona, che indossava pantaloni e felpa con cappuccio, è stato lo stesso uomo che mi ha aperto la porta.

«Vedi, è entrato in casa mia, è entrato dalla finestra…» mi informò Concetta appena mi guardò. “Nel territorio di Avetrana, nel quartiere Mosca, il giornalista osserva che sulle scale che portano all’abitazione della famiglia Scazzi c’erano numerose strisce di fango. Ciò fa ritenere che Corona inizialmente sia andato a fotografare il pozzo dove era nascosto il corpo di Sarah .

Secondo quanto sappiamo da Rorro, Corona suonò due o tre volte il campanello di casa Scazzi prima dell’invasione. Poiché Concetta non rispondeva, Corona si è diretta verso la porta secondaria, ha percorso un corridoio interno, ed infine ha scavalcato una finestra che immetteva direttamente in casa di Sarah. Fu subito notato da Concetta, che si spaventò e rimase così. Corona ha poi spiegato il suo operato sostenendo che diversi settimanali gli avevano chiesto di fare un’intervista a Concetta.

Ha continuato dicendo che era pronto a sborsare tra le 50.000 e le 100.000 sterline. Corona tirò fuori dalla tasca un registratore e lo appoggiò sul tavolo della cucina prima di rimetterselo in tasca rispondendo alle obiezioni di Concetta. Un fotoreporter fermo davanti alla casa di Concetta ha informato l’operatore Mediaset: “Speriamo che si ricordi di accendere il registratore” riferendosi a Corona.

Brutta avventura ha avuto la consigliera della famiglia Celentano e giornalista della trasmissione Rai “I fatti tue”, Filomena Rorro. Lo ha annunciato l’avvocato Luigi Ferrandino, rappresentante dei Celentano. In quel momento, il giornalista si trovava a Cancun per indagare sulle notizie provenienti dalla città messicana da una ragazza che si spacciava per Angela Celentano. Stava intervistando persone e conducendo ispezioni in vari luoghi quando è stata circondata da circa sette auto della polizia della località.

La sede della Questura era la destinazione di Filomena e del suo operatore mentre gli agenti brandivano mitragliatrici. Per undici ore furono trattenuti lì. Il loro scopo e le loro attività a Cancun erano per loro misteriosi. Poi la questione si è sbloccata da quando è intervenuta la Farnesina. Evidentemente eravamo vicini a risolvere il problema, quindi era una tattica per sbarazzarsi di chiavrebbe potuto individuare dati e tasselli cruciali, per dirla con Luigi Ferrandino.

A seguire, la compagnia del Liceo Scientifico “A. Lo spettacolo teatrale La Zanzara, tratto dal giornale di classe del Liceo Ginnasio Statale G, sarà messo in scena da Genoino. Per uno sconvolgente colpo di scena, Walter Tobagi, giornalista del Corriere della Sera brutalmente assassinato dalle Brigate, divenne famoso dopo aver scritto con Parini di Milano un articolo sull’educazione sessuale. Rosse il 28 maggio 1980. Walter Tobagi ebbe infatti un ruolo fondamentale nella redazione del quotidiano dal 1962 al 1966, scrivendo circa trenta pezzi per la pubblicazione.

Fin dalla sua nascita “Lucio Barone” ha intrapreso un percorso di formazione ed educazione e l’evento programmato dall’Associazione, secondo il Presidente Antonio Di Giovanni, vuole essere il giusto coronamento di tale percorso. Nello stesso modo in cui ci dedichiamo ogni giorno alla ricerca e alla segnalazione di notizie e all’esecuzione di un giornalismo eccellente in ogni momento, dedichiamo anche risorse significative all’insegnamento della prossima generazione di giornalisti.

L’evento è stato molto apprezzato da tutta l’Amministrazione Comunale di Cava de’Tirreni, compreso il Sindaco Marco Galdi, l’Assessore Vincenzo Lamberti e tutti i soggetti coinvolti, per il sostegno, la tempestività e l’empatia. Scomparsa da sabato 10 giugno, la piccola Kata, 5 anni, è stata vista l’ultima volta all’ex albergo Astor di Firenze. La ricerca per lei non si è fermata. Federica Sciarelli ha tirato fuori il caso cronaca nella puntata del 21 giugno di Chi l’ha visto?.

Un’intervista alla giornalista Filomena Rorro pone la domanda: “Chi può aver fatto del male a te, Miguel, alla tua famiglia, e portare via una bambina di cinque anni?Katherine Alvarez, la madre di Kata, dice che lei e suo figlio erano innocenti. Un nuovo “Chi l’ha visto?” puntata Federica Sciarelli di Rai 3 racconta il calvario della bambina peruviana scomparsa Mia Kataleya Chicllo Alvarez, chiamata affettuosamente Kata da chi le era più vicino, scomparsa sabato da un albergo di Novoli a Firenze.

Filomena Rorro

Il bambino inizia a perdere la cognizione del tempo mentre la mamma lavora. Il rapimento è ancora la spiegazione più probabile, anche se nessuno lo sa con certezza. Prima di poter dire “Chi l’ha visto?” Sciarelli suggerisce subito la questione relativa al piano. È stato uno sforzo di Filomena Rorro e Miguel e Caterina, i genitori di Kata. Su ciascuno dei loro corpi c’è una maglietta con la scritta “Aiutaci a riportarla a casa”. La loro unica preoccupazione riguarda la loro giovane figlia. “Lei è incredibile!” Miguel si meraviglia.

Dopodiché se ne andò. Il perché è irrilevante. Lascialo solo sui gradini della chiesa o dovunque. “Ho avuto un momento di sfinimento proprio perché mi manchi tanto”, dice la madre, rivolta alla figlia. I miei sentimenti restano inespressi e non ho l’obbligo di dimostrare nulla. Tuttavia devo rivedere mia figlia; sono passati cinque giorni dall’ultima volta che l’ho sentita.

“In Italia ho avuto problemi i primi anni”, racconta Miguel al rapitore affrontandolo. Mia moglie aveva un lavoro e Kata aveva tre anni. Ho cercato ovunque stanze disponibili da affittare, ma la gente è riluttante a lasciarmi entrare a causa del giovane. I peruviani sono stati determinanti nella mia ricerca e prenotazione di questo alloggio. Possiedilo… senza affitto. Dopo aver catturato Kata, non hanno richiesto alcun pagamento. Solo Dio ha l’autorità di condannare qualcuno, quindi non lo farò. Restituisci immediatamente la mia donna. Mia figlia e la mia famiglia sono importanti per me.

L’ospite riproduce clip di bambini più grandi che giocano fuori con il piccolo. Ritorna in casa e le telecamere interrompono la sua copertura. Da sabato tutti si sono dati da fare per aiutare a localizzare Kata. La mamma dell’amica della ragazza è stata l’ultima persona che ha visto con lei.

Secondo un testimone oculare, l’ex hotel aveva più uscite oltre alla strada principale. Ci sono altri due ingressi all’edificio, il che porta il padre di Kata a credere che si sia trattato di un rapimento pianificato. Prima del rapimento della ragazza, il testimone oculare afferma che “3 peruviani cercavano un bambino” recentemente

La sua città natale fu San Nicola la Strada. Dopo aver ricevuto a 18 anni il premio letterario de L’Espresso, inizia a lavorare per Il Giornale di Napoli e Il Mattino. Dopo aver seguito un servizio in Mozambico nel 1990, diventa conduttore del telegiornale di Caserta. I tuoi fatti, le tue indagini e chi l’ha visto? sono prodotti da Raito con il vostro aiuto dal 1994.

Ogni giorno, sul palco, lo stesso cast: Sabrina Scampini, giornalista la cui manicure riprende il colore del suo tubino, funge da riassunto del caso della giornata; Gli psicologi criminali Meluzzi e Picozzi studieranno le espressioni facciali dell’indagato nel tentativo di dedurne la colpevolezza o l’innocenza; Barbara Palombelli è una nota giornalista diventata famosa per lei.

Filomena Rorro
Filomena Rorro

By Zainab

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!