Spargi l'amore
Enzo Decaro Malattia
Enzo Decaro Malattia

Enzo Decaro Malattia – Enzo Decaro, nato Vincenzo Purcaro Decaro il 24 marzo 1958 a Portici, in Italia, è un famoso comico italiano noto per il suo lavoro con Massimo Troisi e Lello Arena nella creazione della nuova scuola della commedia napoletana. Subito dopo aver conseguito la laurea in letteratura presso la Università di Napoli, entra nel mondo del teatro. La compagnia Rh-Negativo, da lui cofondata con i suoi amici Massimo Troisi e Lello Arena, ha aperto la strada a un nuovo tipo di teatro che traeva ispirazione dall’umorismo e dal cabaret napoletano .

I fan adoravano l’artista e la sua troupe, ma la vendita dei biglietti non poteva sostenere il loro stile di vita sontuoso, soprattutto perché all’inizio non venivano pagati molto e lo facevano principalmente per passione. Erano così poveri che anche l’abbigliamento di base era al di là delle loro possibilità. Di conseguenza, gli artisti e le attrici erano volutamente sottovestiti e utilizzavano pochi oggetti di scena .

Nel 1977, la formazione originale era composta solo da Decaro, Troisi e Arena. La prima esibizione del gruppo come trio fu al Teatro San Carluccio di Napoli dopo la partenza inaspettata di Leopoldo Mastelloni . Sono poi apparsi alla trasmissione radiofonica Cordiamente Insieme e si sono esibiti a La Chanson di Roma, grazie alla mediazione di Decaro con il proprietario del cabaret, Marcello Casco.

Viene scoperto da Enzo Trapani e Giancarlo Magalli di Non stop, che gli regalano la sua prima apparizione televisiva. Dal 1979 ai primi anni ’80 La Smorfia è apparsa nel programma “Luna Park” di Pippo Baudo il sabato sera. A causa di “differenze artistiche” tra lui e Decaro , il trio si sciolse formalmente dopo la rappresentazione teatrale di Cosi è .

Dopo lo scioglimento della sua troupe comica, Decaro ha continuato a intraprendere la carriera di regista e interprete nel cinema, in televisione e in teatro. Prima che sia troppo presto, il suo primo lungometraggio, è uscito nel 1981 e ha contribuito a ogni aspetto della produzione. Il suo best-seller del 1998 Una donna come amica lo ha catapultato di nuovo sotto i riflettori.

Ruoli successivi in opere acclamate dalla critica come Pride, America’s Uncle, Fathers, The Cardinal, Us, Mother Teresa, Try It Again, Professor!, He Was My Brother, La terza verità, The Last Penalty Parts 1 & 2, A Mother, e Una donna come amica, parti 1 e 2, hanno fatto seguito alla sua interpretazione rivoluzionaria in The Provincial.

Oggi alle 14:00 su Rai Uno Serena Bortone avrà Enzo Decaro nella sua trasmissione Oggi è un altro giorno.Il 24 marzo è stato il 63esimo compleanno di Enzo Decaro; è nato nella provincia di Portici di Napoli. Le sue statistiche sono 1,80 metri di altezza e 78 kg. Vincenzo Purcaro Decaro è il suo nome completo. Mentre era ancora studente, Decaro ha scoperto la sua passione per la recitazione e da allora non ha più guardato indietro.

Come il compianto Massimo Troisi e Lello Arena, ha iniziato a Napoli prima di diventare una star importante altrove in Italia e oltre. Il trio “Rh-Negativo” divenne famoso per il suo esperto cabaret e le tradizionali esibizioni di farsa napoletana. Un dipinto di Enzo Decaro è stato uno sforzo congiunto di Massimo Troisi e Lello Arena.

Le loro esibizioni furono molto frequentate, ma i tre artisti non furono mai pagati. Hanno risposto facendo indossare agli attori abiti civili e utilizzando meno oggetti di scena nelle loro esibizioni. Dopo aver rinominato “La Smorfia” negli anni ’70, riscontrarono maggiore successo. Nello stesso anno, nella trasmissione di Rai Uno “Non Stop”, i tre debuttano per la prima volta in televisione. “Luna Park” di Pippo Baudo presenta spesso il gruppo e hanno realizzato una serie di schizzi per lo spettacolo.

Conclusasi la produzione teatrale di “Cos è, Troisi e Decaro si separarono rapidamente a causa delle loro divergenti visioni artistiche. Decaro ha scelto di mantenere la sua doppia professione di regista e attore televisivo. La sua prima apparizione importante è stata nel film del 1981 Prima che sia troppo presto, e ha continuato a ottenere riconoscimenti per la sua interpretazione nella serie TV Una donna come amica.

Il successo di Tale e Quale Show di Carlo Conti ha dato il via a una prolifica carriera cinematografica per Enzo, nella quale ha recitato anche in film come “Provaci ancora, prof”, “Era mio fratello” e “L’ultimo rigore”. L’impatto che Madre Teresa di Calcutta ebbe su Enzo Decaro fu profondo. Lo confermano le sue stesse parole in un’intervista: “Devo dire che quegli occhi e quello sguardo passavano attraverso non so cosa, ma certamente erano in contatto con una dimensione sconosciuta e le donavano una bellezza”.

Enzo Decaro Malattia

Il padre del santo nel film del 2003 “Maria Teresa di Calcutta” è stato interpretato da un attore. Nonostante Enzo Decaro sia padre di tre adulti, di loro si sa poco e nulla. L’esecutore ha sostenuto, tuttavia, che erano davvero piuttosto vicini. Il background di sua moglie è altrettanto oscuro. Il suo handle di Instagram è @vincenzo_decaro9. A causa delle restrizioni, il profilo ha solo 1.500 follower. Enzo Decaro ha quasi sempre bisogno di portare gli occhiali a causa di una contrazione nervosa che gli costringe ad aggiustare costantemente lo sguardo.

Massimo Troisi è stato un rinomato cabarettista, regista e attore. I suoi sforzi, il suo carisma e la sua ospitalità hanno aiutatoNapoli si riprende dall’epidemia di colera e torna alla ribalta mondiale. Passerà alla storia come l’ultimo vero napoletano perché nessun altro è stato in grado di replicare le sue imprese. Anche se Eduardo potrebbe non volerlo, speriamo che in futuro emergano sempre più persone con il suo tipo di pensiero originale. Per usare l’esempio di Massimo.

Ha ricevuto due nomination all’Oscar nel 1996 per le sue interpretazioni in Il postino: miglior attore e migliore sceneggiatura adattata. Aveva la febbre reumatica ogni anno a partire dall’età di 12 anni e morì improvvisamente di infarto quando aveva 41 anni. Secondo un sondaggio del 1997 condotto dalla Federazione Italiana Psicologi, la stragrande maggioranza degli adolescenti italiani negava l’esistenza stessa di Massimo Troisi.

Era nato da Alfredo Troisi, ingegnere ferroviario, ed Elena Andinolfi, casalinga, il 19 febbraio 1953. nel paese di San Giorgio a Cremano, che si trova non troppo lontano da Napoli. La sua famiglia era piuttosto numerosa e lui e i suoi cinque fratelli, nonché i suoi nonni, zii e i loro cinque figli, sono cresciuti tutti insieme nella stessa casa. Troisi ha conseguito la formazione e l’accreditamento presso l’Istituto Tecnico Commerciale e Per Geometri “Eugenio Pantaleo” di Torre del Greco. Le poesie da lui prodotte all’epoca erano in un vernacolo regionale fortemente influenzato da Pasolini.

Troisi subì un intervento chirurgico alla valvola mitrale negli Stati Uniti dopo che nel 1976 fu scoperto un problema al cuore. Il quotidiano Il Mattino di Napoli contribuì a organizzare una raccolta fondi che contribuì al costo del viaggio. L’operazione, eseguita dal professor Michael E. DeBakey di Houston, Texas, fu un successo e il professor Troisi tornò presto sul palco.

La personalità tranquilla di Troisi faceva sì che solo i suoi amici più stretti e la sua famiglia conoscessero tutta la profondità dei suoi problemi di salute. A partire dal 1969, Troisi e molti dei suoi amici d’infanzia iniziarono a recitare in spettacoli teatrali in parrocchia. teatro della Chiesa di Sant’Anna. In un garage che hanno affittato in via San Giorgio Vecchio, 31, vogliono mettere in scena diversi spettacoli pucinelleschi, tra cui una commedia scritta da Troisi intitolata Stellina. Decaro, il cui vero nome è Vincenzo Purcaro, si unì successivamente all’equipaggio.

Il gruppo del Centro Teatro Spazio si scioglie dopo il ritorno di Troisi dagli Stati Uniti, dove fu operato, e l’attore napoletano, insieme a Enzo Decaro e Lello Arena, forma I Saraceni. Il nome La Smorfia è stato scelto dallo stesso Troisi perché “è un riferimento tipicamente napoletano a un certo modo di risolvere i propri problemi: giocare al Lotto, e sperare in una vincita netta… La “smorfia”, infatti, non è altro che la interpretazione dei sogni e dei vari avvenimenti quotidiani, da tradurre in numeri da giocare al lotto.”

Dopo che il loro debutto al Teatro Sancarluccio di Napoli è andato così bene, i tre hanno continuato ad esibirsi in locali di tutta Italia, tra cui il cabaret romano La Chanson e vari spettacoli comici, il programma radiofonico Cordiamente Insieme, e infine la televisione, dove sono apparsi in spettacoli come Non stop , La sberla e Luna Park . Cosi è è un riferimento all’opera teatrale di Luigi Pirandello Cosi è e il nome dell’attuale produzione teatrale del trio. Dopo aver abbandonato la Smorfia, Troisi ha messo gli occhi su Hollywood.

Nonostante il primo consiglio di Mauro Berardi di far recitare Franco nel film di Luigi Magni ‘O Re, dedicato al re Francesco II di Borbone, Franco fece il suo debutto cinematografico nel più complicato Ricomincio da tri. Troisi ricevette quattro importanti premi come risultato del successo del film: due Nastri d’argento per il miglior regista esordiente e la migliore sceneggiatura, e due David di Donatello per il miglior film e il miglior attore.

Enzo Decaro Malattia
Enzo Decaro Malattia

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!