Spargi l'amore
Che Lavoro Fa Il Padre Di Wax
Che Lavoro Fa Il Padre Di Wax

Che Lavoro Fa Il Padre Di Wax – Personaggi dei film basati sulla trilogia del Padrino di Mario Puzo, diretti da Francis Ford Coppola.Santino Corleone era il figlio maggiore di Vito e Carmela ed è nato a New York nel 1917. Matura in un giovane ragazzo sicuro di sé e sfacciato con un grande cuore. Da ragazzo, cura un occhio infetto su un senzatetto di nome Tom Hagen. Lui e la sua famiglia vengono a trattare Tom come un figlio. Vito ha un piano chiaro per raggiungere i vertici del mondo criminale dopo aver assistito all’omicidio di suo padre Don Fanucci, un potente boss della mafia.

Quando ha solo 16 anni mette a segno una rapina con due suoi tirapiedi e se la cava senza conseguenze gravi. Il padrino di Michael, Peter Clemenza, e il consigliere Genco Abbandando lo tengono d’occhio mentre lavora per la Genco Oil Pure Company, che nasconde la vasta portata dell’operazione mafiosa dei Corleone. Michael alla fine diventa la guardia personale di suo padre.

A causa della sua reputazione di uomo dalla miccia corta, un carattere violento e un appetito sessuale impenitente, è il più probabile successore di Vito Corleone al trono del Padrino. Sonny nasce dal suo grande attaccamento al padre e ai fratelli e riflette l’affetto che ha per loro. Tra il 1935 e il 1937 Santino assume il controllo della famiglia, dando prova di crudeltà, sete di sangue e astuzia poiché suo padre è sull’orlo della morte dopo un’aggressione da parte del boss Salvatore Maranzano durante la guerra. approccio eguagliato solo dalla terribile esecuzione di Luca Brasi.

La figlia di immigrati italiani, Sandra Colombo, è sua moglie e madre dei suoi numerosi figli. Il fatto che stia con Lucy Mancini dal 1945 è un argomento caldo di conversazione al matrimonio di sua sorella Connie. Dopo un altro attentato alla vita di Don Vito nel 1946, divenne capo della famiglia Corleone. Diversi membri della famiglia Tattaglia pagarono il prezzo più alto a causa della sanguinosa battaglia che scatenò contro i nemici della famiglia Corleone.

Nel 1948, mentre si recava a casa della sorella Connie per picchiare il marito , Carlo Rizzi, colpevole di molteplici atti di tortura, Santino cadde in un’imboscata ordita dal boss Emilio Barzini e orchestrato con la complicità dello stesso cognato, e viene crivellato dalle inquadrature di Thompson mentre si trova al casello autostradale.

Tre uomini corleonesi che lo avevano pedinato quando fu ucciso dagli uomini di Barrese trovarono il suo corpo in uno stato raccapricciante. Michael ha intenzione di vendicare la morte di suo fratello dopo aver rilevato l’azienda di famiglia. Poco prima della sua morte, Vito ha ammesso che, sebbene Sonny fosse adatto alla vita criminale, gli mancavano la conoscenza e la pazienza per servire come Don della Famiglia.

Su una mappa raffigurante i nomi e i gradi di tutti i funzionari governativi della Famiglia Corleone, incluso Santino, la classificazione “deceduto” emerge durante l’esame del Senato di Michael Corleone. Nella trilogia Il Padrino di Francis Ford Coppola, è interpretato da James Caan. La sua voce fuori campo è stata eseguita da Pino Colizzi nell’edizione originale italiana del film e da Roberto Pedicini nel ridoppiaggio del 2007.

Corleone Don Fredo

Nato a New York nel 1919, Alfredo Corleone (a volte scritto Fredo o Freddie) era il secondo figlio della coppia mafiosa Vito e Carmela. Con grande sgomento di suo padre, entrò nell’azienda di famiglia, un’impresa di importazione di olio d’oliva che era in realtà una copertura per le operazioni di gioco d’azzardo della mafia emergente. Non gli viene mai affidato nulla di importante a causa della sua evidente mancanza di comprensione degli affari.

Nel 1946 assiste all’aggressione del padre durante una lite con il trafficante di cocaina Virgilio Sollozzo. Dopo che suo padre si è ripreso dalle ferite, manda Fredo a Las Vegas per gestire un’azienda di famiglia. Questo perché Moe Greene è il suo mentore. Greene schiaffeggia Fredo in pubblico, sostenendo che il giovane Corleone va a letto con troppe ragazze d’albergo , mentre a New York la famiglia Corleone perde potere a vantaggio del boss Emilio Barzini , che si dichiara favorevole a sostenere Moe Greene in Nevada.

A causa della disapprovazione di suo padre per la sua sessualità e dello shock causato dalla storia degli schiaffi, Michael Corleone lo richiama a New York e ordina che Moe Greene venga ucciso. Ne Il Padrino – Parte II, gestisce alcuni locali notturni sparsi per il Nevada, ma non sopportando l’idea di essere stato superato dal fratello minore Michael, lo tradisce rivelando alcuni dettagli sulle divisioni a Johnny Ola, scagnozzo della l’avido capitalista Hyman Roth. della famiglia. Michael lo diede la caccia all’Avana nel 1959 e lo fece assassinare mentre stava pescando sul lago Tahoe, non lontano da Villa Corleone .

Per evitare sospetti, il sicario di Michael, AlNeri finge la propria morte per annegamento. Lo stretto rapporto di Anthony con la morte prematura di suo zio Fredo portò alla decisione di Kay di porre fine al suo matrimonio con Michael, e anni dopo, quando Anthony scoprì la verità sulla morte di suo zio, tagliò i legami con l’azienda di famiglia. Michael si sente ancora malissimo per averlo ucciso.La trilogia Il Padrino di Francis Ford Coppola aveva come protagonista John Cazale, doppiato da Riccardo Cucciolla nella versione originale italiana e Oliviero Dinelli nel ridoppiaggio del 2007.

Connie, la moglie di mamma Corleone

Connie Corleone è la quarta figlia e unica figlia femmina di Vito e Carmela Corleone. È nata a New York. È lei quella con la conoscenza più approfondita della sua famiglia, in particolare del figlio adottivo di Don Vito, Tom Hagen. Suo fratello Santino la presentò a Carlo Rizzi, e i due si sposarono l’ultimo sabato di agosto del 1945. Due gemelli di nome Michael Francis e Victor sono in arrivo per la coppia felice.

Che Lavoro Fa Il Padre Di Wax

Non solo Carlo è ampiamente considerato un debole, un pensatore povero senza alcuna caratteristica di riscatto, ma sua madre è del Nord Italia, quindi la parte paterna della famiglia è particolarmente delusa dalla sua decisione di sposare Carlo. Kay Adams, che era la fidanzata di Michael e poi sua moglie, diventa una sua cara amica. Carlo trascorre i primi mesi del suo matrimonio a tramare la sua ascesa nella famiglia Corleone, grazie alla lungimiranza della sua famiglia.

Tuttavia, non gli è mai permesso avvicinarsi a loro, e il massimo che può sperare è un giro di scommesse modesto ma rispettabile che lo lascerà al verde in pochi mesi. Carlo, risentito per l’indifferenza della sua famiglia, iniziò a torturare regolarmente Connie. Il suo padrino Vito e i fratelli della donna vennero presto a conoscenza degli abusi ma decisero di non intervenire, e i figli della coppia furono obbligati a fare lo stesso.

In questo periodo storico in Italia era consuetudine che i parenti restassero lontani dai conflitti matrimoniali dei propri figli. Santino viene continuamente in soccorso di Don Vito mentre un’altra famiglia mafiosa, i Tattaglia, trama un attentato contro di lui. Mentre i molteplici scontri con Carlo, Santino picchia violentemente Carlo davanti a tutto il quartiere.

Per punire il suo bestiale cognato, responsabile di aver picchiato nuovamente Connie incinta, Santino, che aveva preso il capo della famiglia Corleone e li aveva condotti tatticamente alla vittoria sui Tattaglia, fu ucciso mentre si recava a residenza Rizzi. Don Vito, che si è miracolosamente ripreso, e Tom Hagen si rendono conto che Carlo ha battuto di nuovo Connie utilizzando un piano attentamente studiato per far uscire allo scoperto Santino e rimuovere la guida forte e astuta della Famiglia Corleone ideato in consultazione con Emilio Barzini, un altro padrino di New York.

lavorare in collusione con i Tattaglia. Dopo la morte di Don Vito, Michael assume il controllo della famiglia Corleone e fa uccidere Carlo da Peter Clemenza. Questo è ambientato in un lontano futuro. Connie e suo fratello si riuniscono l’anno successivo e lei lo risposa, avendo capito che aveva torto a incolparlo per la morte di Carlo. Abbandona Michael e va a New York con il resto della famiglia.

Santino incontrerà suo figlio nato dalla sua storia d’amore con la sorella di Lucy Mancini, Vincent. Visto che Michael è ormai avanti negli anni, incrocia le dita affinché decida di lasciargli l’azienda di famiglia. Man mano che la serie di film procede, il protagonista subirà un enorme cambiamento. Ne Il Padrino viene mostrata come completamente sottomessa al marito e disinteressata agli affari di famiglia. In Il Padrino: Parte II, dopo la morte di Carlo diventa una spericolata edonista che cerca continuamente uomini per scappatelle sessuali illecite.

in precedenza torna a casa e abbandona il suo stile di vita edonistico solo dopo la morte della madre, nel 1959, quando Michael, con tutta l’autorità di un padre, la chiama sempre più abitualmente a comportarsi in modo più decoroso di prima. In Il Padrino: Parte III, interpreta un ruolo importante, ordinando persino a suo nipote Vincent di uccidere Joey Zasa quando Michael, il patriarca della famiglia, era malato. Michael era sconvolto perché credeva che il suo tentativo di legittimazione fosse stato minato.

Che Lavoro Fa Il Padre Di Wax
Che Lavoro Fa Il Padre Di Wax

By Saba

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!